Alicia Vikander: "Capisco le critiche a The Danish Girl, dobbiamo fare dei cambiamenti"

Ricordando le critiche a The Danish Girl, Vikander ha detto che spera che Hollywood arrivi ad un punto in cui più donne e uomini trans interpretano personaggi cis.

NOTIZIA di 02/08/2021

Alicia Vikander, vincitrice dell'Oscar per la sua interpretazione in The Danish Girl, è tornata a parlare del film con Eddie Redmayne e quindi ad affrontare il tema dei ruoli trans affidati ad attori etero, sottolineando la sua speranza per il futuro di Hollywood dal punto di vista dell'inclusività.

Sono trascorsi sei anni da quando The Danish Girl di Tom Hooper è uscito nelle sale. Il film con Eddie Redmayne ed Alicia Vikander è diventato uno dei maggiori esempi della storia di Hollywood di ruoli queer assegnati ad attori etero. In quel caso, Redmayne ha indossato i panni della pittrice Lili Elbe, una donna transgender che è stata una delle prime destinatarie di un intervento chirurgico di riassegnazione del sesso. La performance è valsa all'attore una nomination all'Oscar come miglior interprete protagonista ma, nonostante il successo ottenuto dal film, il casting di Redmayne ha attirato numerose critiche per il fatto che non sia stato scelto un attore trans per il ruolo da protagonista.

In una nuova intervista rilasciata ad Insider per promuovere il suo nuovo film, The Green Knight, Alicia Vikander è tornata a parlare proprio di queste polemiche, dichiarando: "Girare The Danish Girl è stata un'esperienza molto formativa. Penso che Eddie abbia fatto un ottimo lavoro nel ruolo. Capisco perfettamente le critiche che ci sono state, perché dobbiamo fare dei cambiamenti e dobbiamo assicurarci che gli uomini e le donne trans mettano davvero piede in questo mondo e trovino lavoro". L'attrice svedese, che ha vinto l'Oscar come migliore attrice non protagonista per la sua interpretazione nei panni della compagna di Elbe, Gerda Wegener, ha quindi aggiunto: "Il mio unico interesse è che un giorno Hollywood arrivi ad un punto in cui donne e uomini trans interpretano personaggi cis. Perché questa è la cosa principale".

In precedenza, interpellato a proposito di questo tema, il regista Tom Hooper ha detto a Slate di aver scelto persone trans in ruoli cisgender nel film ed ha accusato il sistema di mettere in atto "barriere" contro gli attori trans. "Mi piace il fatto che si possano scegliere attori trans per interpretare ruoli cis, e spero che il mondo si evolverà a un punto in cui il flusso possa andare in entrambe le direzioni", ha spiegato Hopper.

Allo stesso modo, Redmayne ha sottolineato che The Danish Girl ha scelto un'attrice trans come infermiera cisgender ed ha riconosciuto che le critiche al suo casting sono "rappresentative di molte discriminazioni contro le persone trans sul posto di lavoro in generale". "Spero che ci sia un giorno in cui ci saranno più attori trans e attrici trans che interpreteranno parti trans, ma anche parti cisgender. "_E credo, in qualità di attore, che si dovrebbe essere in grado di recitare qualsiasi tipo di ruolo se lo si interpreta con un senso di integrità e responsabilità", aveva detto Redmayne ad Indiewire nel 2015.