Alec Baldwin: "Da ora in poi, agenti di polizia sul set di ogni film che usa le armi"

Alec Baldwin ha scelto Instagram per affermare che, a suo modo di vedere, da ora in poi degli agenti di polizia dovranno essere presenti sul set di ogni film che usa armi da fuoco.

NOTIZIA di 08/11/2021

Alec Baldwin ha recentemente scelto Instagram per dire la sua a proposito di una possibile soluzione al problema degli incidenti mortali sui set cinematografici: secondo la star le produzioni cinematografiche dovrebbero assumere degli agenti di polizia ogni volta che sul set di un film vengono utilizzate delle armi da fuoco.

Baldwin, twittando dal suo account ormai privato e condividendo il tweet sulla sua pagina Instagram, ha scritto: "Ogni set cinematografico/televisivo che usa armi, false o meno, dovrebbe avere un ufficiale di polizia sempre presente, assunto dalla produzione, per monitorare la sicurezza delle armi". In genere, almeno fino ad oggi, l'onere della responsabilità per la sicurezza delle armi da fuoco su un set veniva affidato al cosiddetto maestro d'armi.

L'attore americano è tornato a parlare del tragico incidente avvenuto lo scorso 21 ottobre durante le riprese di Rust, a causa del quale la direttrice della fotografia Halyna Hutchins è stata involontariamente uccisa dallo stesso Alec. L'attore ha respinto ogni accusa relativa al fatto che il set di Rust non fosse sicuro.

Il maestro d'armi del film, invece, ha affermato che l'incidente fatale potrebbe essere stato il risultato di un "sabotaggio", effettuato inserendo un proiettile vero tra i proiettili fittizi: al momento sono in corso le indagini della polizia. La scorsa settimana un gruppo di registi, in cui figurano alcuni dei più importanti cineasti di Hollywood, ha chiesto il divieto di tutte le armi da fuoco sui set cinematografici al fine di evitare eventi simili in futuro.