Senza destino 2004

N/D
2.8/5
La locandina italiana di Senza destino

Senza destino è un film di genere Drammatico, Storico del 2004 diretto da Lajos Koltai con Marcell Nagy e Aaron Dimény. Durata: 130 min. Distribuito in Italia da Medusa. Paese di produzione: Germania, Regno Unito, Ungheria.

Titolo originale
Sorstalanság
Data di uscita
27 Gennaio 2006 (Italia)
2 Giugno 2005 (Germania)
Genere
Drammatico , Storico
Anno
2004
Regia
Lajos Koltai
Attori
Marcell Nagy, Aaron Dimény, Andràs M. Kecskés, Bálint Péntek, Dani Szabó, Tibor Mertz, Jenö Nagy, Daniel Craig
Paese
Germania, Regno Unito, Ungheria
Durata
130 Min
Distribuzione
Medusa

Trama

La trama di Senza destino (2004). Un ragazzo ebreo negli anni '40 a Budapest, il cui incontro casuale con un poliziotto su un autobus cambierà la direzione della sua vita fino a portarlo in un campo di concentramento.

Recensione

Olocausto ungherese Fateless è la storia, tratta dal romanzo vincitore del Nobel di Imre Kertesz, della tragedia personale di Gyuri Köves, ebreo ungherese non ancora quindicenne catapultato nella realtà agghiacciante dei campi di concentramento nazista. Un'esperienza mortale che va oltre l'annientamento fisico per comprendere tutte le sfere di un'esistenza retrocessa allo stato di assoluta disumanizzazione. Quello che ci troviamo davanti è un film complesso da analizzare, non completamente riuscito probabilmente, ma riabilitato dall'esigenza descrittiva che lo caratterizza. Se nei primi quaranta minuti la pellicola fatica a decollare, non riuscendo ad aggiungere sostanzialmente nulla di nuovo al lungo elenco dei film …

Leggi la recensione completa di Senza destino

Cast

Marcell Nagy Marcell Nagy Gyuri Köves
Aaron Dimény Aaron Dimény Bandi Citrom
Andràs M. Kecskés Andràs M. Kecskés Finn
Bálint Péntek Bálint Péntek Ragazzino
Dani Szabó Dani Szabó Moskovich
Tibor Mertz Tibor Mertz Fodor
Jenö Nagy Jenö Nagy Jenö
Daniel Craig Daniel Craig Sergente americano

Vai al cast completo di Senza destino

Curiosità e frasi celebri

Tutte le curiosità su Senza destino e le frasi celebri: ecco le cose curiose che potrebbero esser sfuggite allo spettatore.

Date di uscita e riprese - Senza destino è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 27 Gennaio 2006 (Medusa); la data di uscita originale è: 02 Giugno 2005 (Germania).
Le riprese del film si sono svolte nel periodo 15 Dicembre 2003 - 26 Giugno 2004 in Ungheria.

Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

Budapest, Ungheria
Dunaújváros, Ungheria
Fót Studios, Budapest, Ungheria
Paks, Ungheria
Piliscsaba, Ungheria

Accoglienza

Attualmente Senza destino ha ricevuto la seguente accoglienza dal pubblico:

BOX OFFICE

Budget
HUF 2,500,000,000 (stimato)
Incassi in USA
195,888 $

Box-office Senza destino (2004)

Premi e nomination

I premi vinti da Senza destino e le nomination:

European Film Awards (2005)
2 nomination, 0 premi vinti

Altri 2 premi

Critica

Senza destino è stato accolto dalla critica nel seguente modo: sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film ha ottenuto un punteggio medio del 94% sul 100%, su Metacritic ha invece ottenuto un voto di 87 su 100 mentre su Imdb il pubblico lo ha votato con 6.9 su 10

Video

Vai a tutti i video

Immagini e foto

Vai alla galleria completa

Home Video

dvd

Senza destino
2019 - CG Entertainment
Contiene 2 Ore e 15 Minuti di contenuti su 1 Disco.

Tutti gli home video

News e articoli

  • L'Olocausto torna al cinema con Senza Destino

    L'Olocausto torna al cinema con Senza Destino

    Perché portare ancora una volta al cinema la pagina più vergognosa della Storia recente? Ce lo spiegano lo stesso regista, il protagonista Marcell Nagy ed un commosso Ennio Morricone, autore della colonna sonora

  • In sala: le uscite del 27 gennaio '06

    In sala: le uscite del 27 gennaio '06

    In arrivo l'ultimo, attesissimo film di Spielberg, due film che raccontano l'orrore dell'Olocausto, e tanto intrattenimento.

  • Recensione Senza destino (2004)

    Recensione Senza destino (2004)

    Una disumanizzazione rappresentata in modo calibrato e sobrio che raggiunge l'apice nel ritorno in patria del protagonista: uno strepitoso ragazzo rispondentente al none di Marcell Nagy.