La signora dello zoo di Varsavia

2017, Drammatico

3.5
La signora dello zoo di Varsavia (2017)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

È il 1939 quando i bombardamenti tedeschi devastano lo storico zoo di Varsavia. Il direttore dello zoo Jan Zabiriski e la moglie Antonina reagiscono allo sgomento e salvano gli animali superstiti, ma ben presto il razzismo nazista si accanisce sugli uomini. Quando iniziano i pogrom contro gli ebrei, i due coniugi non esitano a trasformare lo zoo in un rifugio per i perseguitati, creando un mondo alla rovescia in cui gli ospiti segreti vengono chiamati con il nome in codice degli animali, di cui occupano la gabbia vuota, mentre le bestie portano nomi di persona.



#LaSignoraDelloZooDiVarsavia: un dramma storico solido ma troppo convenzionale, con una convincente #JessicaChastain
Perché ci piace
  • Un film solido e girato senza sbavature, con innegabile mestiere. Anche piuttosto originale, per come affronta la tragedia dell'Olocausto attraverso gli occhi dei due gestori di uno zoo.
  • La convincente prova di Jessica Chastain e le buone interpretazioni di Johan Heldenbergh e Daniel Brühl.
  • Il tema che ruota attorno alle categorie dell'umano e dell'animale è molto interessante...
Cosa non va
  • … ma rimane sostanzialmente in superficie nel contesto di un racconto troppo convenzionale, con una propensione a scivolare nel campo dell'edulcorazione e della semplificazione.
  • La sceneggiatura sacrifica la complessità sull'altare dei buoni sentimenti.
  • Il villain interpretato da Daniel Brühl stereotipato e poco approfondito sul piano psicologico.

Le vostre recensioni


Mostra i vecchi commenti