L'uomo di vetro

2007, Drammatico

3.3
L'uomo di vetro (2007)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

E' strano Leonardo Vitale. Si isola spesso. Ogni tanto balbetta. Ha paura del buio. Viene arrestato la prima volta, il 17 agosto 1972, come sospettato autore del sequestro Cassina. Leonardo durante l'interrogatorio crolla, si mette persino a piangere. Continua a ripetere che lui non c'entra niente ed inizia a fare nomi e cognomi. Dopo 43 giorni di cella di isolamento viene rilasciato, ma tornato a casa è depresso, impaurito. Non vuole vedere nessuno e per venti giorni non spiccica una parola. Malgrado le cure di madre e sorella, Leonardo peggiora di giorno in giorno. Alterna la depressione alla paura. Sta sempre a spiare alla finestra e sussulta a ogni rumore. E' convinto che stiano per venire a ucciderlo. Poche settimane dopo Vitale viene internato in una clinica psichiatrica. Un anno dopo, il 30 marzo del '73, Leonardo confessa al commissario di essere un assassino. Dice che ha ritrovato la fede in Dio e deve confessare per salvarsi l'anima. In una specie di delirio mistico, chiede persino un sacerdote e confessa che suo zio Titta, l'aveva spinto a uccidere, sottoponendolo a prove sempre più crudeli per farne un vero uomo, un uomo d'onore. Leonardo riempie ben 50 cartelle giudiziarie, raccontando fatti e misfatti della mafia negli ultimi decenni...

Le vostre recensioni


Mostra i vecchi commenti