Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Star Wars: le frasi indimenticabili della saga

Passiamo in rassegna le frasi e le battute più belle e famose legate alla saga di Star Wars, dalla prima trilogia alle recenti produzioni televisive.

CLASSIFICA di 04/05/2020
Carrie Fisher, Mark Hamill e Harrison Ford in una scena di Guerre Stellari
Carrie Fisher, Mark Hamill e Harrison Ford in una scena di Guerre Stellari

"Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana..." Basterebbe questa frase, presente all'inizio di ogni lungometraggio del franchise, per far entrare Star Wars nella leggenda, ma non finisce qui: dal 1977 a oggi la Skywalker Saga e le altre storie ambientate nel mondo ideato da George Lucas hanno generato battute di culto e da antologia, alcune delle quali non propriamente pronunciate nei film (immortale il commento di Harrison Ford sul set del capostipite, rivolto al regista: "George, puoi scrivere queste stronzate, ma non è possibile recitarle"). Abbiamo voluto passarle in rassegna, dalle origini della saga al giorno d'oggi, dal buio di una sala lontana lontana alle attuali produzioni per lo streaming: ecco le frasi indimenticabili di Star Wars.

1. Guerre stellari (1977)

Questi non sono i droidi che state cercando

Usa la Forza, Luke

La Forza è ciò che dà a un Jedi il suo potere. È un campo di energia creato da tutte le cose viventi. Ci circonda e ci penetra. Tiene unita la galassia.

Aiutami, Obi-Wan Kenobi. Sei la mia unica speranza.

Ho un brutto presentimento

La Forza scorre potente in lui.

Trovo insopportabile la tua mancanza di fede.

La Forza sarà con te, per sempre.

Alec Guinness è Obi-Wan Kenobi in Guerre Stellari
Alec Guinness è Obi-Wan Kenobi in Guerre Stellari

La maggior parte delle frasi memorabili di Guerre stellari proviene da Obi-Wan Kenobi, a cominciare dal celeberrimo "Questi non sono i droidi che state cercando", divenuto un meme immortale, e "Usa la Forza, Luke". Per non parlare della spiegazione del concetto mistico che attraversa tutta la saga: "La Forza è ciò che dà a un Jedi il suo potere. È un campo di energia creato da tutte le cose viventi. Ci circonda e ci penetra. Tiene unita la galassia." E sempre il vecchio maestro è direttamente coinvolto nella battuta più celebre di Leia Organa: "Aiutami, Obi-Wan Kenobi. Sei la mia unica speranza.". Spetta invece a Luke Skywalker il primo di tanti usi della frase "Ho un brutto presentimento", mentre Darth Vader è il primo a dire "La Forza scorre potente in lui.", oltre alla grande battuta "Trovo insopportabile la tua mancanza di fede." E poi si ritorna ad Obi-Wan, per quello che è divenuto il simbolo della longevità del franchise: "La Forza sarà con te, per sempre."

Star Wars: i nostri ricordi della saga tra colpi di fulmine e avvicinamenti

2. L'impero colpisce ancora (1980)

No, io sono tuo padre.

Fare, o non fare. Non esiste provare.

Lo so.

David Prowse e Mark Hamill in una scena de L'impero colpisce ancora
David Prowse e Mark Hamill in una scena de L'impero colpisce ancora

La frase che riassume perfettamente L'impero colpisce ancora è anche quella più comunemente associata al franchise: "No, io sono tuo padre." Ironia della sorte, è anche una delle battute più cinematografiche che la gente tende a citare nel modo sbagliato, trasformandola in "Luke, io sono tuo padre" (persino James Earl Jones, la voce di Darth Vader, ha commesso l'errore in almeno un'intervista). Quello che retroattivamente è diventato l'Episodio V vanta anche il debutto di Yoda, ed è lui a uscirsene con una delle più celebri massime dei Jedi, divenuta di uso comune: "Fare, o non fare. Non esiste provare." Infine, il secondo lungometraggio del franchise contiene una delle più belle dichiarazioni d'amore di sempre, frutto dell'improvvisazione degli attori, quando Leia dice "Ti amo" a Han Solo e lui risponde "Lo so."

Star Wars: i dieci brani musicali più iconici della saga

3. Il ritorno dello Jedi (1983)

La Forza è potente nella mia famiglia. Ce l'ha mio padre. Ce l'ho io. E ce l'ha anche mia sorella.

Lo so. In qualche modo, l'ho sempre saputo.

Bene. Lascia che l'odio scorra in te.

Mark Hamill e David Prowse in una scena de Il ritorno dello jedi
Mark Hamill e David Prowse in una scena de Il ritorno dello jedi

Al terzo giro, con Il ritorno dello Jedi, è Luke Skywalker a doversi pronunciare sulla natura ci ciò che ci lega tutti, sfruttando tale momento per chiarire un aspetto importante con Leia: "La Forza è potente nella mia famiglia. Ce l'ha mio padre. Ce l'ho io. E ce l'ha anche mia sorella." E lei risponde in un modo che, come ben sa chi ricorda una certa scena del film precedente, sottolinea la mancanza di pianificazione a lungo termine per la prima trilogia: "Lo so. In qualche modo, l'ho sempre saputo." L'Episodio VI contiene anche l'esordio ufficiale di Ian McDiarmid nei panni dell'Imperatore, e dalla sua bocca esce un'altra battuta divenuta immortale grazie alla rete: "Bene. Lascia che l'odio scorra in te."

Star Wars, i 10 migliori personaggi della saga

4. Star Wars Ep. I - La minaccia fantasma (1999)

La paura è la strada verso il Lato Oscuro. La paura porta alla rabbia. La rabbia porta all'odio. L'odio porta alla sofferenza.

Sempre due essi sono, né più, né meno. Un maestro e un apprendista.

Ewan McGregor e Liam Neeson sotto assedio ne La minaccia fantasma
Ewan McGregor e Liam Neeson sotto assedio ne La minaccia fantasma

Il primo capitolo della trilogia prequel è generalmente ritenuto uno dei meno memorabili di tutto il franchise, ma tra una storyline politica troppo pesante e svariate scene di troppo con Jar Jar Binks ci sono almeno due battute in Star Wars Ep. I - La minaccia fantasma che sono diventate parte integrante del lessico dei fan, entrambe pronunciate da Yoda. La prima è diventata oggetto di parodie e meme, e il piccolo guerriero verde la dice mentre sta esaminando il giovane Anakin Skywalker: "La paura è la strada verso il Lato Oscuro. La paura porta alla rabbia. La rabbia porta all'odio. L'odio porta alla sofferenza." La seconda arriva alla fine del film, ed è la prima menzione esplicita sullo schermo della Regola dei Due, il principio che ha consentito ai Sith di sopravvivere e rimanere nascosti per secoli: "Sempre due essi sono, né più, né meno. Un maestro e un apprendista."

Star Wars: Il meglio e il peggio delle prime due trilogie

5. Star Wars Ep. III - La vendetta dei Sith (2005)

Eseguite l'Ordine 66

Era previsto che distruggessi i Sith, non che ti unissi a loro!

Così muore la democrazia, sotto scroscianti applausi.

Ian McDiarmid e Hayden Christensen in una scena del film Star Wars ep. III - La vendetta dei Sith
Ian McDiarmid e Hayden Christensen in una scena del film Star Wars ep. III - La vendetta dei Sith

A trentadue anni di distanza, in Star Wars Ep. III - La vendetta dei Sith, è nuovamente Sheev Palpatine, alias l'Imperatore, ad avere l'onore/onere delle battute più memorabili, principalmente "Eseguite l'Ordine 66", frase breve ma terrificante che pone le basi per la caduta della Repubblica. Celebre anche la sua interazione con Anakin sull'argomento del poter sconfiggere la morte, e la sua risposta circa la possibilità di imparare tale potere: "Non da un Jedi." L'altro momento epocale, rivitalizzato da infiniti meme di stampo politico, è quando Obi-Wan, atterrito dopo aver sconfitto e mutilato Anakin, esclama "Era previsto che distruggessi i Sith, non che ti unissi a loro!". Infine, sempre in area politica ma questa volta direttamente nel film, c'è la frase di Padmé sulla nascita dell'Impero: "Così muore la democrazia, sotto scroscianti applausi."

Star Wars, la Forza del Male: i 15 migliori cattivi della saga

6. Star Wars: Il risveglio della forza (2015)

Chewie, siamo a casa.

È vero. La Forza, i Jedi. Tutto quanto. È vero.

Star Wars: Episodio VII - Il risveglio della Forza: Harrison Ford nel secondo teaser
Star Wars: Episodio VII - Il risveglio della Forza: Harrison Ford nel secondo teaser

"Chewie, siamo a casa." Già al termine del primo trailer di Star Wars: Il risveglio della forza questa frase di Han Solo è stata sufficiente per scatenare l'entusiasmo dei fan, convinti che non avrebbero più visto un film della saga dopo l'Episodio III. Ed è sempre lui a veicolare un'altra battuta rassicurante, dal valore metacinematografico, circa l'esistenza della terza trilogia: "È vero. La Forza, i Jedi. Tutto quanto. È vero." Battuta che, inevitabilmente, è stata trasformata dagli appassionati in meme, dando a Rey la risposta "Anche la parte in cui Greedo spara per primo?", allusione a una delle modifiche più controverse di Lucas per la riedizione della prima trilogia.

Star Wars: Il risveglio della forza, 5 cose che potreste non aver notato

7. Rogue One: A Star Wars Story (2016)

Sono uno con la Forza, e la Forza è con me.

Rogue One - A Star Wars Story: Donnie Yen nel teaser trailer del film
Rogue One - A Star Wars Story: Donnie Yen nel teaser trailer del film

Primo film non strettamente legato alla Skywalker Saga, Rogue One: A Star Wars Story è un lungometraggio che si concentra sulla dimensione puramente bellica del franchise, ma anche in questa sede non manca la componente spirituale, ed è proprio essa ad essere all'origine della battuta che tutti ricordano e citano: "Sono uno con la Forza, e la Forza è con me." Frase che fa nuovamente capolino nella stagione finale di Star Wars: le guerre dei Cloni, e che è stata usata dai fan per giustificare retroattivamente una delle scene più divertenti della prima trilogia, quando C-3PO sembra schivare per miracolo i colpi degli Stormtrooper.

Rogue One, parla Donnie Yen: "Se mi avessero dato una spada laser l'Impero se la sarebbe vista brutta"

8. Star Wars: Gli ultimi Jedi (2017)

Incredibile, ogni parola in quella frase è errata.

Lascia morire il passato.

Star Wars: Gli ultimi Jedi - Mark Hamill in una foto del film
Star Wars: Gli ultimi Jedi - Mark Hamill in una foto del film

Controverso per le sue presunte deviazioni dal canone, Star Wars: Gli ultimi Jedi è in realtà una grande lettera d'amore nei confronti del franchise, un amore espresso principalmente tramite Luke Skywalker, con il duplice uso della stessa battuta, prima con Rey quando descrive erroneamente la Forza e poi con Kylo Ren quando profetizza la fine della Ribellione: "Incredibile, ogni parola in quella frase è errata." E poi c'è la massima filosofica più fraintesa di tutte, proveniente dalla bocca di Ben Solo e interpretata nel modo sbagliato sia dai detrattori che dai fan: "Lascia morire il passato." Non è una dichiarazione d'intenti, nel bene e nel male, dato che il film dimostra apertamente quanto Ben/Ren abbia torto.

Star Wars, Rian Johnson e il futuro della saga: prossimamente in una galassia lontana lontana

9. The Mandalorian - stagione 1 (2019)

Questa è la via.

Ho parlato.

The Mandalorian Images Chapter 2 1 Scaled
Kuiil ha parlato

Prima serie live-action ambientata nella galassia lontana lontana, The Mandalorian recupera la dimensione western del franchise ed esplora angoli più remoti del mondo lucasiano, approfondendo la cultura del popolo di Mandalore. A loro dobbiamo la frase di culto che per certi versi descrive anche tutta la saga: "Questa è la via." E poi c'è Kuiil, alleato occasionale del Mandaloriano e notoriamente di poche parole, al punto da sottolineare la propria lapidaria schiettezza con una chiusa già entrata nel lessico nerd dopo il primo episodio: "Ho parlato."