Pinocchio in blu-ray, la recensione: una special edition dal video al top e la sorpresa delle card

La recensione del blu-ray di Pinocchio: il film di Garrone è proposto da Eagle anche in una special edition con 4 card da collezione. Superbo il video, molto buono l'audio ma gli extra sono deludenti.

RECENSIONE di 22/05/2020
Pinocchio 3
Pinocchio: Federico Ielapi durante una scena del film

La favola di Collodi è tornata sul grande schermo con un nuovo adattamento diretto da Matteo Garrone e con Roberto Benigni nei panni di Geppetto. E adesso, come vedremo nella recensione del blu-ray di Pinocchio, è arrivato anche il momento dell'homevideo, per ritrovare anche nella visione casalinga con tutta la famiglia le avventure del celebre burattino e di tutti gli altri personaggi, dal Gatto e la Volpe al Grillo parlante, da Mangiafuoco alla Fata dai capelli turchini.

Pinocchio Package

Il Pinocchio di Garrone non presenta picchi di originalità e non devia dal tradizionale percorso della favola, ma la sua forza risiede indubbiamente nell'impatto visivo, grazie allo straordinario lavoro effettuato su ambienti e personaggi. Perché se il protagonista interpretato dal piccolo Federico Ielapi è legnoso eppure reale grazie a un mix magico, sono molto suggestivi anche tutti gli altri personaggi grazie alle maschere prostetiche curate dal due volte premio Oscar Mark Coulier.

Pinocchio, recensione: da Matteo Garrone una favola per tutti, adulti e bambini

Una special edition con 4 card da collezione

Pinocchio Cover

Oltre alle normali edizioni in DVD e a quella Combo (con blu-ray e Dvd) in amaray, Eagle Pictures ha sfornato per Pinocchio anche una Special edition che abbiamo potuto ammirare e che si presenta in modo elegante nel packaging, con una bella slipcase dalla cover con le figure in rilievo a contenere l'amaray. All'interno troviamo il disco blu-ray, quello DVD, e, esclusiva per questa edizione, anche 4 card da collezione. Ricordiamo che è disponibile anche un'ulteriore Limited Edition numerata esclusiva Amazon, con una grafica differente e una quinta Card aggiuntiva autografata dal regista Matteo Garrone.

Un video che esalta il gran lavoro su trucco e scenografie

Pinocchio 1
Pinocchio: Alida Baldari Calabria con Federico Ielapi in una scena del film

Nell'analizzare il blu-ray di Pinocchio, partiamo da quello che è assolutamente il pezzo forte dell'edizione, ovvero il reparto video, che rende piena giustizia allo straordinario già citato lavoro su scenografie e trucco dei vari personaggi. L'impatto visivo è la cosa che infatti entusiasma maggiormente del film di Garrone, e il blu-ray restituisce tutta la meraviglia già vista nelle sale, con un quadro nitido e dettagliato in maniera meravigliosamente incisiva. C'è davvero la sensazione tattile sulle immagini del burattino, si percepiscono le lavorazioni sul legno, come del resto le crepe sui muri e i particolari di tutte le varie location.

Pinocchio 3
Pinocchio: Federico Ielapi durante una scena del film

Il lavoro di make-up sui personaggi, le bellissime scenografie e gli stupendi costumi vengono esaltati da un video che oltre alla citata cura per i particolari rivela una buona profondità di campo e soprattutto un croma solido e senza sbavature, perfettamente aderente a tutte le vicende affrontate da Pinocchio. La flessione del quadro nelle scene più scure è limitata, solo qualche accenno di nero meno solido, ma stiamo parlando di piccolezze.

Pinocchio 2
Pinocchio: Federico Ielapi con Roberto Benigni in durante una scena del film

L'audio: direzionalità perfetta, manca solo un po' di energia

Pinocchio 2
Pinocchio: Gigi Proietti e Federico Ielapi in una scena del film

Per quanto concerne l'audio, troviamo una traccia lossless DTS HD Master Audio 5.1 di buona qualità, che rasenta l'eccellenza per la perfetta separazione dei canali, con direzionalità chirurgica come si può evincere anche dai corretti spostamenti delle voci rispetto a quanto scorre sullo schermo. Suggestivi anche gli scricchiolii del legno, altri effetti mirati e l'energia delle scene nel mare verso il finale. Però c'è la sensazione che manchi qualche tacca di potenza per arrivare la top, nel senso che qualche scena avrebbe beneficiato sicuramente di un apporto dei bassi più incisivo.

Gli extra sono una delusione: solo 12 minuti

Pinocchio
Pinocchio: una delle prime immagini del film

Purtroppo dobbiamo riscontrare come la sezione dedicata agli extra sia deludente, con appena una dozzina di minuti di materiale, davvero troppo poco per un film che oltre alla superba parte tecnica e visiva, anche anche tanti altri temi da approfondire. In ogni caso troviamo innanzitutto Backstage - Dietro le quinte di Pinocchio, che dura 5 minuti e offre momenti curiosi delle riprese, trucchi, siparietti divertenti con Benigni e anche papere. Si prosegue poi con Production design: dal concept al film (2'), in pratica un confronto fra l'idea su carta e quanto realizzato sullo schermo, mentre Inside of: gli effetti speciali (poco più di un minuto) offre uno guardo alla creazione delle varie protesi per i personaggi. Si conclude con Gallery: sul set (3') con una carrellata di foto catturate durante le riprese, e con Gallery: dal primo storyboard ai personaggi (1').

Conclusioni

Come abbiamo visto nella recensione del blu-ray di Pinocchio, la special edition targata Eagle offre un bel packaging, la sorpresa delle card da collezione e un video davvero molto suggestivo nell’esaltare l’impatto visivo del film. Buono anche l’audio, piuttosto coinvolgente anche se non al top quanto a bassi, mentre delude invece il reparto degli extra, stranamente scarno considerate le infinite tematiche da sviluppare.

Movieplayer.it

3.5/5

Perché ci piace

  • Il bel packaging e le 4 card da collezione.
  • Un video incisivo che esalta al massimo l’impatto visivo del film.
  • Un audio coinvolgente con perfetta direzionalità.

Cosa non va

  • Lo stesso audio non convince però fino in fondo nella resa dei bassi.
  • Gli extra purtroppo sono deludenti: troppo pochi 12 minuti per un film dai mille spunti.