Facebook

Il diario segreto di Noel, la recensione: Hartley si concede al film di Natale e lo carica di sentimenti

La recensione de Il diario segreto di Noel: Da This is Us al commovente film di Natale il passo è breve per Justin Hartley. Su Netflix, in coppia con la Barrett Doss di Station 19, l'attore supera in quanto a carico di passione e lacrime gli standard della commedia romantica. Preparate i fazzoletti.

Il diario segreto di Noel, la recensione: Hartley si concede al film di Natale e lo carica di sentimenti

Esiste una regola non scritta che impone ai film di Natale stile Hallmark un equilibrio senza guizzi tra buoni sentimenti, emozioni controllate, happy endings convenzionali e innamoramenti quasi platonici e mai, diciamo, mai, consumati. Celebreremo il superamento di più di una di queste regole con l'aiuto della recensione di Il diario segreto di Noel - The Noel Diary, romance di Natale targato Netflix con l'amatissimo Justin Hartley di This is Us, dal 23 novembre sulla piattaforma. C'era una volta il bello e affascinante Jake Turner, scrittore bestseller e incallito single, fatta eccezione per la fedele australian shepherd Ava. Con un Natale alle porte già programmato in solitudine, arriva la notizia della morte improvvisa della madre, con cui l'uomo non si parlava da anni. È tempo dunque per Jake di riaprire, suo malgrado, la casa di infanzia ereditata, i ricordi piacevoli e dolorosi e riscoprire ferite mai rimarginate. Nel bel mezzo di questo viaggio tra polvere e passato, arriva alla porta una sconosciuta, Rachel (Barrett Doss) che spiega di essere lì perché quello è stato l'ultimo indirizzo di sua madre prima che partorisse e la desse in adozione. La madre era stata la tata della famiglia Turner e del piccolo Jacob ora Jake e di lei la giovane non ha nessuna altra notizia, neanche un nome. Occasione natalizia e cinematografica ghiotta quella che si presenta per Il diario segreto di Noel di dare vita ad un viaggio in cui si imbarcano i due, dopo essersi conosciuti approfonditamente in una cena, per chiedere informazioni all'unica persona che può sapere qualcosa o semplicemente ricordare: il padre di Jake con cui il ragazzo non ha rapporti da tutta l'età adulta.

Il Diario Segreto Di Noel 3
Il diario segreto di Noel: un momento del film

Road movie alla scoperta delle proprie radici e degli affetti perduti per potersi riconciliare con il passato e affrontare il presente, questo il leit motiv di Il diario segreto di Noel, un film che già dopo pochi minuti si discosta dalla superficiale commedia natalizia per puntare al romanticismo sì ma ancora di più al dramma dei sentimenti che a Natale, lo sappiamo, si intensificano, nel bene e nel male. Il diario segreto di Noel, diretto da Charles Shyer e tratto dal libro omonimo di Richard Paul Evans è storia d'amore, quasi superfluo dichiararlo e viaggio di due persone emotivamente affini. Justin Hartley sembra portare un po' di quel pathos di emozioni e lacrime di This Is Us dentro l'intensità di questo film che non vuole essere un Hallmark movie e forza la mano di tutti gli elementi a sua disposizione. Provando a non fare spoiler, possiamo solo dire che la chimica tra i due protagonisti Hartley e Doss è ben sviluppata, tradendo le regole che vogliono il genere rigorosamente platonico. I fan dell'Hartley che fa commuovere e singhiozzare, saranno più che felici di questa ennesima immersione nelle lacrime ma il punto interrogativo rimane per chi si aspetta la leggerezza della commedia romantica e invece vivrà un film che di Natale ha solo il periodo in cui è ambientato.

La storia d'amore

Il Diario Segreto Di Noel 1
Il diario segreto di Noel: un'immagine

Ad introduzione fatta, vale la pena chiarire che The Noel Diary è una storia d'amore e, di rassicurante come ci aspettiamo che siano questo tipo di film, ha il fatto che lo capiamo dai primi secondi dell'incontro tra Rachel e Jake. Seppur con la solita velocità che richiede il format, l'intesa e la chimica tra i due ha un crescendo inaspettato e si fonda su solide basi, quelle non solo dell'attrazione fisica, evidente tra i due, ma della condivisione, dell'abbandono.
Se Rachel sta cercando disperatamente la madre biologica per scoprire le origini del distacco, Jake si scoprirà portare un rancore mai sopito per il padre (James Remar) che ha abbandonato la famiglia dopo una tragedia. A bilanciare una tristezza di fondo che accompagna il film, la fisicità tra i due, travolgente e aggiungeremo quasi troppo hot per gli standard hallmark.

21 serie tv romantiche da guardare su Netflix

Ricerca delle origini

Il Diario Segreto Di Noel 2
Il diario segreto di Noel: una foto

Lo abbiamo già detto e lo ribadiamo, Il diario segreto di Noel, ad ogni minuto che passa si allontana dalla rom-com natalizia e diventa road movie sulla ricerca dei familiari perduti. I suoi protagonisti, Jake e Rachel sono alla ricerca di conferme di affetto. Sono stati veramente amati? In questo percorso, l'uno aiuterà l'altra anche a capire una grande verità che solo chi ha subito un lutto sa bene: non è vero che il tempo sana tutte le ferite. Il film viaggia molto più dalle parti di Nicholas Sparks, parlando di pellicole tratte da libri, per quel suo andare diretto al melodramma di sentimenti, anche a volte buonisti ed i lieto fine consacrati d'amore, riconciliazione e risoluzione. La commedia romantica, come viene ufficialmente promossa e comunicata invece, è ben lontana. A Natale però, è anche normale che i nodi emotivi vogliano liberarsi dalla gola ed uscire allo scoperto e in questo Il diario segreto di Noel risponde alla tradizione delle feste.

Film di Natale: i 20 più bei film da vedere

Il traino delle star TV

Il Diario Segreto Di Noel 3
Il diario segreto di Noel: un momento del film

È innegabile, il traino delle star TV per un film del genere lo porta paradossalmente a livelli quasi più alti di quelli appena presentati su Netflix con gli idoli anni '90 Lindsay Lohan e Freddie Prinze Jr. Justin Hartley è stato una garanzia di commozione ed emozioni invadenti per ben 6 stagioni e 6 anni di This is Us e Barrett Doss è volto di Station 19 ed è stata presenza ricorrente in Grey's Anatomy, il che le garantisce visibilità planetaria.

Il Diario Segreto Di Noel
Il diario segreto di Noel: una scena

Persino James Remar ha il suo seguito. Il suo Richard in Sex and the City è rimasto uno dei pochi personaggi a mettere in crisi l'impavida Samantha Jones (Kim Cattrall) e il padre che interpreta ne Il diario segreto di Noel è capace di chiedere scusa a cuore aperto con una spiazzante sincerità, un uomo che da una tragedia non è riuscito a risalire la china. Charles Shyer sfrutta a pieno lo charme dei suoi attori e loro rispondono abituati ad essere valido strumento per ammaliare il piccolo grande pubblico di Natale in piattaforma.

Conclusioni

A fine recensione de Il diario segreto di Noel, film di Natale con Justin Hartley di This is Us, su Netflix, ricordiamo che il film è quasi nulla commedia e molto dramma, più Nicholas Sparks e pochissimo film Hallmark. Due le ragioni: è una storia d’amore tra due persone che condividono la ricerca degli affetti perduti ed è molto più carico di sentimenti e passione fisica rispetto allo standard. Chi ama la commedia superficiale senza impegni emotivi di Natale, non gradirà. Chi invece preferisce commuoversi e adorare una star della TV come Hartley, sarà il pubblico perfetto per questa pellicola.

Movieplayer.it
3.5/5
Voto medio
4.4/5

Perché ci piace

  • È un dramma romantico che va oltre il film di Natale superficiale e punta alle lacrime ed alla passione.
  • I suoi attori hanno una chimica perfetta.
  • Justin Hartley è re di commozione.

Cosa non va

  • È molto sentimentale, melodrammatico a tratti e si allontana dalla commedia romantica che dovrebbe essere.
  • Dice "Ti amo" un po’ troppo velocemente.