Climax in blu-ray, recensione: un folle trip audio-video tra allucinazioni, incubi e deliri lisergici

La recensione del blu-ray di Climax: il prodotto Midnight Factory è perfetto per riviviere al meglio la folle esperienza sensoriale audio-video del film di Gaspar Noè. E c'è anche un buon pacchetto di extra.

RECENSIONE di 03/04/2020
Climax 3
Climax: Sofia Boutella durante una scena

Lo sanno tutti, Gaspar Noé non è tipo da mezze misure. Prendere o lasciare, insomma. E il suo Climax, presentato a Cannes 2018 e approdato nelle sale italiane nel 2019 con il divieto ai minori di 18 anni, non fa certo eccezione. A prescindere dai gusti, motivo in più per riscoprirlo ora che è arrivato anche in homevideo. Come vedremo infatti nella recensione del blu-ray di Climax, che fa parte della collana Midnight Factory di Koch Media, nella visione casalinga c'è la possibilità di rivivere questo lungo trip audio-visivo, un viaggio lisergico e infernale tra incubi e allucinazioni.

Ricordiamo quella che è la scarna trama, ispirata tra l'altro un fatto di cronaca del 1996. Per provare uno spettacolo durante una notte invernale, una compagnia di ballerini si ritrova in una sala isolata nel cuore di una foresta. Alla fine delle prove si dà una festa, ma qualcuno ha versato una strana sostanza nella sangria. E qui tutto sprofonderà nella follia: ogni singolo personaggio cade in preda a una trance piena di allucinazioni e orrore, estasi e dolore. Inizia un lungo delirio collettivo dove la morale verrà messa da parte fra scene disturbanti, erotismo e uno sgradevole senso di morte.

Il Blu-ray riesce a "trasmettere" il trip? Sì, alla grande

Climax

Ora è pacifico che, con un soggetto simile, ci stanno critiche ed elogi anche di tenore completamente opposto. Quello che ci interessa vedere qui, è se il prodotto homevideo è stato in grado di valorizzare, se non addirittura esaltare, un film che rappresenta comunque la si pensi un'esperienza audio-video non banale e tutta da vivere. Immergersi in un film che assomiglia a un vero trip, con bagni abbondanti di colorazioni forti e febbrili, immagini capovolte e confuse, giochi di luce e di camera, nonché interminabili piani sequenza, non è infatti un'esperienza da poco. Soprattutto se il tutto è abbinato a un sonoro elettrizzante ma ipnotico di una musica martellante sparata sempre a palla. Ebbene, la limited edition del blu-ray di Climax targato Midnight Factory è promossa a pieni voti perché riesce a conservare tutte le capacità sensoriali del film. Andiamo a esaminare perché.

Climax 7
Climax: un momento delle prove di ballo nel film

Un video hot, tra allucinazioni e atmosfere febbrili

Climax 12
Climax: una scena del film

Partiamo dal video, ricordando quanto particolari siano le immagini del film, fra atmosfere febbrili, allucinazioni, colori audaci e giochi di luce estremi. Tutte cose piuttosto difficili da digerire per un video, ma il blu-ray Koch Media se la cava in modo davvero egregio, con un quadro pulito, nitido (compatibilmente con alcune sequenze) e hot al punto giusto, che riesce a catturare in modo efficace le atmosfere allucinogene del film.

Climax 10
Climax: un momento del film

Anche le sequenze in cui i protagonisti sono immersi tutti in una rovente luce rossa, verde o gialla, non mostrano cedimenti a sbavature o particolari fenomeni di banding, e riescono a conservare un'apprezzabile solidità. Il dettaglio è sempre elevato, anche se nelle sequenze estreme prevale una fisiologica morbidezza. Il contrasto è ben calibrato e se il nero non è esattamente il massimo della profondità, è solo a causa del particolare look visivo del film.

Climax 2
Climax: una scena corale del film

L'audio: immersi nel delirio sonoro fra musica ed effetti

Climax 4
Climax: Sofia Boutella, Romain Guillermic in una scena del film

Impressionante la traccia DTS HD Master Audio 5.1, presente sia in italiano che in originale. Il mix infatti è eccellente e curato in maniera certosina per abbinarsi alla totale follia delle immagini, con suoni, musica e rumori che arrivano da ogni diffusore e circondano lo spettatore. Oltre alla notevole dinamica e ai dialoghi perfetti, il sonoro amplifica la già notevole sensazione di immersione nel vortice di immagini che scorrono sullo schermo. Quanto alla musica, grande protagonista della vicenda con la strepitosa colonna sonora in pieno clima anni Novanta, è trascinante, martellante e avvolgente: la raffica di energia è di quelle toste, anche se forse ci saremmo aspettati un'ulteriore step di aggressività da parte dei bassi, ottimi ma non travolgenti.

Gli extra: booklet e interviste a regista e cast

Climax 8
Climax: il punch "corretto" che i ballerini bevono dopo le prove

Ottima la sezione extra del blu-ray, ricordando innanzitutto del booklet di 12 pagine presente all'interno della confezione. Sul disco, oltre al trailer, ci sono due contributi corposi e decisamente interessanti (in qualche edizione estera c'è anche un po' di materiale in più). Il primo è Un antidoto al vuoto (14 minuti), e si tratta di un'intervista al regista Gaspar Noé che raccolta innanzitutto lo stile che ha voluto dare al film, dalla frenetica scena di danza di apertura, alle didascalie che compaiono. Emergono poi la volontà di fare un film in cui una comunità dà fuori di matto tutta insieme, la scelta di lasciare campo libero all'improvvisazione degli attori, l'influenza giocata da altri film e altre curiosità.

Climax 11
Climax: una sequenza del film

Il secondo contributo è Il cast di Climax, che dura ben 28 minuti ed è una serie di interviste ad alcuni interpreti del film, in particolare Kiddy Smile, Romain Guillermic e Souheila Yacoub, che rivelano come sono stati coinvolti nel progetto e parlano della creazione dei propri personaggi e dell'improvvisazione che ha caratterizzato la lavorazione delle scene. Si parla ovviamente anche della difficoltà dei lunghi piani sequenza e delle riprese più estreme, oltre all'atmosfera che regnava sul set.

Conclusioni

Come abbiamo visto nella recensione del blu-ray di Climax, la collana Midnight Factory di Koch Media colpisce ancora una volta nel segno e sfodera un prodotto di alta qualità audio-video, capace di far vivere allo spettatore tutta la particolare esperienza sensoriale del film di Gaspar Noè. Il tutto completato da un buon pacchetto di extra e dal booklet.

Movieplayer.it

4.0/5

Perché ci piace

  • Il video riesce a immergere lo spettatore nelle atmosfere lisergiche del film.
  • L’audio è avvolgente e martellante: anche l’esperienza sonora è assicurata.
  • Il booklet e due interessanti contributi tra gli extra.

Cosa non va

  • Forse ci poteva essere qualche extra in più: in altre edizioni estere ci sono infatti anche altri contenuti.