BH90210 1X01, la recensione di The Reunion: realtà e nostalgia nel reboot di Beverly Hills, 90210

La recensione di BH90210 1x01: la prima puntata del rebooth di Beverly Hills 90210 è puro meta-revival e sconvolge ogni aspettativa.

RECENSIONE di 10/08/2019

Impossibile iniziare la recensione di BH90210 1x01 senza fare una premessa fondamentale: per una soluzione spoiler free possiamo solo anticipare un hype per un'operazione che fa del reboot uno strumento di partenza, un obiettivo da perseguire e non un linguaggio.

Il trailer promo del ritorno dei personaggi tanto amati e iconici di Beverly Hills, 90210 li aveva visti scintillanti e glamour, nelle loro case da sogno, pronti a riprendersi quel successo che li aveva resi indimenticabili per almeno due generazioni.

Bh90210 6
BH90210: Jason Priestley, Shannen Doherty, Jennie Garth, Tori Spelling, Brian Austin Green, Ian Ziering, Gabrielle Carteris in un'immagine promozionale

La morte improvvisa di Luke Perry aveva raddoppiato l'effetto nostalgia alimentato dall'ingresso nel cast della serie di Shannen Doherty, la Brenda Walsh, gemella dell'irreprensibile Brandon, uscita dal cast e dalla serie originale dopo quattro stagioni.
The Reunion, primo episodio di BH90210, segna un nuovo inizio promettente per i divi indimenticati di Beverly Hills e le loro gesta poiché l'imprevedibilità di ciò che seguirà a questo incontro surreale di vecchi amici, è il più grande pregio di questa nuova serie e suscita una curiosità sui prossimi episodi quasi superiore a quella che ci aveva portato a questa premiere, dopo 30 anni.

Reboot o meta revival?

Qualche anno fa, James Van Der Beek, unico e inestimabile fonte di meme, Dawson Leery di Dawson's Creek, era entrato nel cast di Non fidarti della str**** dell'interno 23 interpretando se stesso. Ma in quella serie, Van Der Beek non mostrava di certo la sua "vera" vita, ma una versione fiction di quella che sarebbe potuta essere l'esistenza di un ex super famoso, rimasto relegato ad un solo ruolo che ne ha definito ma bloccato la carriera.

Per instradarsi verso The Reunion, bisogna immaginare una situazione analoga a quella di Dawson/Van Der Beek ed aprirsi ad un meta-revival piuttosto che un reboot, dove accogliere tante incontrollabili versioni della realtà, una di queste composta da una fusione-confusione tra Jennie Garth, Shannen Doherty, Jason Priestley, Tori Spelling, Gabrielle Carteris, Brian Austin Green, Ian Ziering e i loro rispettivi Kelly, Brenda, Brandon, Donna, Andrea, David e Steve.

Partendo da una reunion di "finzione" dove i nostri attori sono stati chiamati a ricongiungersi per i 30 anni della serie tv, inizia un viaggio nelle loro vite o in quelle che potrebbero essere.

Nostalgia e ricordi

BH90210 cavalca la nostalgia nella maniera più inaspettata possibile riuscendo già dalla prima puntata a iniziare, seppur con una leggerezza da reality TV che incontra la soap opera, una riflessione sui sentimenti contrastanti che genera l'aver fatto la storia della TV interpretando un personaggio iconico e amatissimo.

Tornare a parlare di Beverly Hills, 90210 significa Prima di tutto fare un tuffo verso una serie che ha sdoganato e dato i natali al concetto più moderno e iper-utilizzato di triangolo amoroso: Brenda-Dylan-Kelly e Dylan-Kelly-Brandon hanno permesso, per fare un esempio che richiama a quanto detto sopra, al trio Dawson-Joey-Pacey di esistere e prosperare.

Bh90210 1
BH90210: la gang in una scena della serie

The O.C, Gossip Girl, Pretty little liars, One Tree hill, Skins, Tredici, Riverdale e chi più ne ha più ne metta, hanno investito su ciò che Beverly Hills gli ha donato: delle estati californiane al Beverly Hills Beach club, i drammi da gravidanze teen, prime dipendenze da alcol e droga, compagni violenti, crolli psicofisici, morti improvvise, misteriose ed anche finte, lusso, moda, bullismo, fama, vendette e competizione.

Il cast della serie in una foto promozionale della prima stagione di Beverly Hills, 90210
Il cast della serie in una foto promozionale della prima stagione di Beverly Hills, 90210

Cosa significa per i fan di Beverly Hills 90210 veder riuniti i loro idoli? Venire catapultati nei ricordi di chi si è stati mentre si guardava quel programma, i ritorni a casa da scuola, l'appuntamento fisso in TV, una ricerca spasmodica di riprodurre quei modelli nella vita reale.

Le 15 migliori serie TV della nostra (e vostra) adolescenza

Ebbene, i creatori di BH90210 con The Reunion non hanno fatto che investire su tutto ciò che questa serie ha rappresentato per la TV e per i suoi fan ponendo di fronte a quella nostalgia, a quella consapevolezza anche i suoi attori oltre agli spettatori con una reunion dentro la reunion.

Sopravvivere ad un personaggio

"Life Imitates art - la vita imita l'arte" puntualizza ad un certo punto Tori Spelling - Donna Martin come a voler ricordare a se stessa, ai suoi compagni e a chi guarda che dall'interpretare un personaggio che dopo 30 anni porta ancora tanto hype, proseliti gadget e T-shirt, ne derivano delle conseguenze nella propria vita privata non indifferenti.

Bh90210 3
BH90210: una scena con Tori Spelling e Jennie Garth

La vita di Kelly Taylor ( che da una puntata di 90210, si sa essersi separata da Dylan dopo un figlio insieme) è burrascosa tra matrimoni falliti, figli allo sbando e una sequela di insuccessi, più o meno di quella dell'attrice che la interpreta, Jennie Garth? Essere per sempre identificata come Kelly che costo ha? E come se la passa l'ex Golden Boy d'America Jason Priestley, vittima del suo temperamento aggressivo e la sua vanità che forse non lo renderanno mai all'altezza del suo Brandon? Con un mix di linguaggi tanto spudorato da diventare ammirevole, costantemente in bilico tra una serie anni 90' (appunto), un reality TV e una soap opera, BH90210, prova a rispondere a queste domande immergendosi nella realtà che tanto reale non è e con The Reunion da la stessa importanza ad un cimelio come il vestito del primo prom di Donna Martin quanto al commemorare Luke Perry, indimenticato e indimenticabile Dylan McKay.

Tori Spelling uber alles

Per rinfrescare la memoria a chi se lo fosse dimenticato, Tori Spelling che nella serie interpretava Donna Martin, il grande amore di David (Brian Austin Green),era figlia del leggendario Aaron Spelling, creatore, insieme a Darren Star della serie e produttore di successi come Starky & Hutch, Love Boat e Charlie's Angels, per nominarne solo alcuni.

Tori Spelling è Donna Martin in Beverly Hills, 90210
Tori Spelling è Donna Martin in Beverly Hills, 90210

Entrata nella serie quasi in sordina, si guadagnò velocemente il suo post nell'Olimpo di Beverly Hills 90210 ed in BH90210 Tori è elemento portante dell'episodio e a giudicare da qualche indizio, forse anche dell'intero show. Il suo essere legata intrinsecamente a Donna, a quel periodo della sua vita, al suo David, a ciò che lei e il suo gruppo di colleghi/amici hanno creato, la rende già più coinvolta degli altri. Come ciliegina sulla torta c'è il suo essere meravigliosamente sopra le righe per recitazione, approccio alla vita, abbigliamento, interventi di chirurgia estetica, numero di figli che rende questo nuovo viaggio un guilty pleasure.

Film sull'adolescenza: i 25 da non perdere

Bh90210 4
BH90210: Gabrielle Carteris, Tori Spelling, Shannen Doherty e Jennie Garth in una scena della serie

Ricordare Luke Perry

Luke Perry in un momento dell'episodio La camera verde della serie Beverly Hills, 90210
Luke Perry in un momento dell'episodio La camera verde della serie Beverly Hills, 90210

Se si riesca a ricordare dignitosamente e con i toni giusti Luke Perry, che rivedremo un'ultima volta in C'era una volta a... Hollywood di Quentin Tarantino, è un quesito lecito da porsi. La risposta è sì, i momenti sono fugaci ma sono quelli in cui lo show e i suoi attori si prendono sul serio e scappa anche qualche lacrimuccia.

BH90210 sceglie di porsi come direttiva quella di ricordare e celebrare il passato per poter cosi finalmente dare una svolta al futuro. Con questo stato d'animo, accogliamo BH90210 1x01 dando una meritata fiducia agli episodi che verranno, scritti da chi sembra aver imparato una lezione importante dalla TV anni '90.

Conclusioni

Alla fine della nostra recensione di BH90210 1x01 bisogna confermare e sottolineare il miglior pregio dell’episodio: l’imprevedibilità. Nel suo fondere vita reale, vita immaginata e finzione, BH90210 non assomiglia a nessun reboot dei numerosi che affollano cinema e TV e diventa meta-revival dove gli idoli di due generazioni si lasciano andare a delle versioni delle loro realtà da cui si può trarre una grande lezione e un’interessante riflessione sul successo, gli affetti e la realizzazione personale. Tori Spelling sempre sopra le righe si fa amare ed il secondo episodio diventa un appuntamento da attendere come un guilty pleasure adatto a ogni stagione.

Movieplayer.it

4.0/5

Voto medio

3.2/5

Perché ci piace

  • L’idea del meta-revival è inaspettato e gestito con la giusta fusione-confusione tra realtà, immaginazione e Beverly Hills 90210.
  • Lo spudorato mix di linguaggi riesce comunque a dare il giusto risalto a momenti di riflessione o breve commemorazione, come quella di Luke Perry
  • Genera totale imprevedibilità totale e questo aumenta la curiosità

Cosa non va

  • È ancora una bozza ibrida e potrebbe non riuscire a tenersi in equilibrio all’interno di questo nuovo schema scelto e perdersi in un fuoco di paglia simile ad un reality show.