Antebellum, Mr. Nobody, Compagni di scuola, Tutta una vita, L’agnello e i voti del mese 4K-Bluray-DVD. Parte 1

Nella prima parte della nostra rubrica mensile 4K-Blu-Ray-DVD, le recensioni di: Antebellum, Mr. Nobody, Compagni di scuola, Tutta una vita, L'Agnello, Un cielo stellato sopra il ghetto di Roma.

APPROFONDIMENTO di 10/05/2021
Antebellum 4
Antebellum: un'immagine del film

La prima parte della nostra rubrica mensile di recensioni 4K, Blu-ray e DVD, si apre con l'intenso e ambiguo Antebellum, un film di grande tensione psicologica e dal forte messaggio sociale antirazzista. A seguire Mr. Nobody, il cult fantascientifico del 2009 con un notevole Jared Leto che approda finalmente in homevideo a distanza di dodici anni. Poi un altro cult, ma stavolta della commedia italiana, come Compagni di scuola di Carlo Verdone, che beneficia finalmente dell'alta definizione e di un'edizione restaurata.

Antebellum 1
Antebellum: una foto del film

Un'altra prima volta in homevideo molto significativa è quella di Tutta una vita, stupendo film di Claude Lelouch del 1974. A seguire due piccoli film italiani tutti da scoprire: L'Agnello, una bella storia con una ragazza coraggiosa che fa di tutto per aiutare il padre, e poi Un cielo stellato sopra il ghetto di Roma, una toccante vicenda tra passato e presente nel quale ragazzi cristiani ed ebrei si trovano a collaborare insieme.

Antebellum: la recensione dell'edizione 4K UHD

Antebellun

IL FILM. Alta tensione, colpi di scena e un forte messaggio antirazzista in Antebellum, non a caso dagli stessi produttori degli acclamati Scappa - Get Out e Noi di Jordan Peele. I registi Gerard Bush e Christopher Renz realizzano un film ambiguo, tra dramma storico, thriller psicologico e sfumature horror, con linee temporali che si intrecciano e dove nulla è come sembra. Protagonista la popolare scrittrice Veronica Henley, attiva sul tema dei diritti civili, che si ritrova intrappolata in una terrificante realtà dove le lancette del tempo sembrano tornate ai tempi dello schiavismo.

Antebellum 2
Antebellum: una scena con Janelle Monáe

IL 4K UHD. Per Antebellum Eagle Pictures ha proposto varie edizioni. Abbiamo potuto ammirare la più prestigiosa, quella in 4K UHD con slipcover (all'interno ovviamente c'è anche il blu-ray), che sfodera un video davvero mozzafiato. I punti forti sono il dettaglio, tagliente e affilato nelle scene luminose ed egregio in quelle scure, e un croma che grazie all'HDR offre una tavolozza ricchissima per intensità (le fiamme sono davvero spettacolari) e varietà di sfumature, per un quadro nel complesso più che brillante. Da registrare un fisiologico leggero rumore video negli interni poco illuminati. Notevole anche l'audio con le tracce DTS HD Master Audio 5.1 sia in italiano che in originale. Tra effetti sonori delle scene più movimentate, fruscii sommessi, ambienza di contorno e colonna sonora impetuosa, l'immersione è piacevole e totale. E non mancano alcuni momenti dove i bassi picchiano forte, soprattuto sul fronte musicale.

DA NON PERDERE. Ma l'edizione è da applausi anche sul fronte degli extra. Il pezzo forte è il Making of - Di fronte alla storia, un documentario in due parti dalla durata di ben 67 minuti, che racconta il film dall'idea iniziale fino a tutto il complesso processo di produzione. A seguire Un accenno di horror (6') su alcune sorprese nascoste nel film, quindi Scene eliminate (8' in tutto), il trailer e il Piano sequenza iniziale (5'), ovvero i segreti di come è stata girata la suggestiva scena di apertura.

I VOTI. Video: 8,5 - Audio: 8,5 - Extra: 8

Antebellum 8
Antebellum: una sequenza

Mr. Nobody: la recensione del blu-ray

Nobo

IL FILM. Arriva finalmente in homevideo il cult fantascientifico Mr. Nobody, onirico film di Jaco van Dormael con Jared Leto presentato a Venezia 2009. Siamo nel 2092, nessuno muore più e l'ultimo mortale, il vecchissimo Mr. Nobody che sta per spegnersi, ripercorre in un fluire di immagini la sua vita, o meglio le varie versioni di cosa è stata o poteva essere la sua esistenza, le scelte difficili fatte tra passato, presente e futuro, ma anche tra sogno e ricordo, realtà e finzione.

Diane Kruger in una scena del film Mr. Nobody di Jaco Van Dormael
Diane Kruger in una scena del film Mr. Nobody di Jaco Van Dormael

IL BLU-RAY. Grazie a Eagle Pictures Mr. Nobody è finalmente in homevideo, anche in alta definizione con una bella edizione blu-ray in slipcase. IL livello tecnico è eccellente: il video presenta un dettaglio di alto livello su tutti i livelli del piano, impressionante il trucco di Jared Leto invecchiato. Il quadro è caratterizzato da una grana leggera ma organica a naturale, il croma è vivace, c'è solo qualche flessione in alcune scene più scure. Ottimo anche l'audio in DTS HD 5.1, presente sia in italiano che in originale. Alcune scene hanno degli spunti sonori molto ricchi, che la traccia lossless cattura con vigore ed energia, con un asse posteriore efficace negli effetti e buone entrate dal sub.

DA NON PERDERE. Negli extra un solo contributo, ma imperdibile. Un bellissimo Making of di 47 minuti, ricco di momenti di lavoro sul set, di curiosità e soprattutto di segreti svelati sulla realizzazione di molte scene chiave. Il tutto corredato da interventi del regista, di elementi della troupe e di molti componenti del cast.

I VOTI. Video: 8 - Audio: 7,5 - Extra: 8

Jared Leto in una scena del film Mr. Nobody di Jaco Van Dormael
Jared Leto in una scena del film Mr. Nobody di Jaco Van Dormael

Compagni di scuola: la recensione del blu-ray

Compagni

IL FILM. Nuova edizione restaurata per Compagni di scuola, la commedia cult di Carlo Verdone del 1988 divertente ma anche malinconica, con un gruppo di ex compagni del liceo che si ritrova a 15 anni dalla maturità in una villa vicino al mare. All'inizio c'è voglia di divertirsi e scherzare, ma durante la festa emergeranno nevrosi, problemi, miserie, crudeltà e fallimenti dei vari partecipanti, e ognuno dovrà fare i conti con un bilancio della propria vita.

IL BLU-RAY. La nuova edizione restaurata targata Mustang-RTI di Compagni di scuola, beneficia di un video molto convincente. Il dettaglio conserva una sua fisiologica morbidezza, ma il quadro è critallino ed esemplare per pulizia e nitidezza, con una leggera grana naturale che regala una piacevole atmosfera d'altri tempi, esaltata da un croma naturale e una buona tenuta nelle scene più scure. Discreto l'audio in DTS HD 2.0, giocoforza chiuso sull'asse anteriore e privo di grande spazialità, anche per le tematiche del film, ma comunque pulito e senza fruscii o sbavature.

Compagni Scena

DA NON PERDERE. Molto interessante la parte dedicata agli extra. Si parte con Il malinconico smascheramento di una generazione (10'), ovvero un'introduzione al film di Gianni Canova che offre spunti critici e curiosità. A seguire Carlo Verdone racconta Compagni di scuola (24') a cura di Marco Spagnoli, con l'attore regista che parla della realizzazione del film con aneddoti molto simpatici. Si chiude con Carlo Verdone e l'importanza del DVD e del Blu-ray (2'), sul valore dei dischi anche nell'ambito del collezionismo.

I VOTI. Video: 8 - Audio: 7 - Extra: 7,5

Compagni Di Scuola
Una scena del film Compagni di Scuola di Carlo Verdone

Tutta una vita: la recensione del DVD

Tutta

IL FILM. Per la prima volta in DVD Tutta una vita, il film di Claude Lelouch candidato nel 1976 ai Golden Globes come Miglior Film Straniero e ai Premi Oscar per la Migliore Sceneggiatura. Il film è un'originale rievocazione di 50 anni di vita francese, attraverso le vite di due personaggi: Sarah, figlia viziata di un ricco ebreo rimasto vedovo dopo che la moglie, incontrata su un treno dopo la deportazione, è morta nel parto; e Simon, ladruncolo che dopo essere uscito dal carcere è diventato regista cinematografico.

IL DVD. Come detto, prima volta in homevideo per Tutta una vita con il DVD Mustang-RTI. Buono il video nonostante gli anni sulle spalle, mentre l'audio, presente solamente con il Dolby digital 2.0 italiano, è pulito e senza particolari sbavature, con dialoghi dal discreto timbro e buona riproduzione delle musiche, anche se ovviamente la scena sonora è tutta racchiusa nel centrale. Non ci sono extra.

Tutta1

DA NON PERDERE. Il video sente un po' il peso degli anni con qualche sgranatura su alcuni fondali, ma per il resto presenta un quadro pulito e quasi sempre solido, nel quale il dettaglio è certamente ottimo per il formato, con alcuni primi e medi piani indubbiamente efficaci. Ottima la parte cromatica: il nero un po' seppiato delle prime scene lascia poi il campo ai colori in maniera quasi esplosiva, con il rosso e il blu accesi della bandiera francese e tonalità vivaci per tutto il film.

I VOTI. Video: 7,5 - Audio: 6,5 - Extra: 2

Tutta2

L'Agnello: la recensione del DVD

Agne

IL FILM. Vincitore di Annecy Cinéma Italien 2020, L'Agnello diretto da Mario Piredda vede protagonista un'intensa Nora Stassi nei panni di Anita, una diciassettenne che ha la forza e il coraggio di di lottare per salvare una famiglia. Anita vive da sola con suo padre Jacopo, che è malato di leucemia e avrebbe bisogno di un trapianto con urgenza. Dopo aver constatato l'incompatibilità sua e quella del nonno, Anita si rivolge al fratello di Jacopo, ma i due sono in rotta da anni dopo un furioso litigio.

IL DVD. Approdo in homevideo per L'Agnello con un DVD targato CG/Articolture, di buonissima fattura tecnica, anche se povero di extra visto che è presente solamente il trailer. Il video riesce a cavarsela bene anche nella difficile riproduzione del paesaggio sardo, e mostra solo fisiologici limiti, ma nessuna sbavatura importante anche nei paesaggi e nelle panoramiche. Il quadro rimane sempre piacevolmente compatto, anche sui fondali, il dettaglio è buono, il croma sobrio e un po' desaturato fedele alla fotografia.

Lagnello Nora Stassi Luciano Curreli
L'Agnello: Nora Stassi e Luciano Curreli in una scena

DA NON PERDERE. Ma la vera sorpresa è l'audio in Dolby digital 5.1. Il film è molto intimo, spesso tranquillo e fatto di dialoghi (quando c'è il sardo stretto subentrato i sottotitoli), ma ci sono vari momenti in cui il multicanale viene sfruttato in modo egregio. Il vento, il passaggio degli aerei, la batteria suonata dalla ragazza, altri effetti ambientali nonché la colonna sonora: in questi frangenti l'asse posteriore è sempre attivo e anche la separazione dei canali risulta corretta.

I VOTI. Video: 7,5 - Audio: 8 - Extra: 4

Lagnello Nora Stassi
L'Agnello: Nora Stassi in una scena

Un cielo stellato sopra il ghetto di Roma: la recensione del DVD

Cielo

IL FILM. Dopo la trasmissione sulla Rai, arriva in homevideo Un cielo stellato sopra il ghetto di Roma, interessante e intenso film di Giulio Base, nel quale il passato si intreccia col presente. Dopo la scoperta casuale ai giorni nostri di una vecchia foto di una bambina ebrea, rifugiata in un convento per sfuggire alla persecuzione nazista, e poi adottata, una ragazza mette in moto una curiosa collaborazione fra giovani cristiani ed ebrei per scoprire la verità e magari rintracciare la bambina nella foto.

IL DVD. Un cielo stellato sopra il ghetto di Roma è disponibile in homevideo con un DVD Mustang-Altre Storie di buona fattura tecnica, anche se completamente privo di extra. Il video riesce a riprodurre bene le due fasi del film: il bianco e nero del passato è suggestivo e ben contrastato, mentre la storia ai giorni nostri offre un discreto dettaglio di insieme, ma soprattutto un'efficace compattezza generale, esaltata anche da un croma equilibrato e naturale.

Un Cielo Stellato Sopra Il Ghetto Di Roma 7
Un cielo stellato sopra il ghetto di Roma: una scena

DA NON PERDERE. La parte più riuscita del DVD però è sicuramente quella audio. Oltre al Dolby digital, c'è anche una traccia DTS 5.1 davvero efficace nei momenti sonoramente importanti. Nell'attacco iniziale dei nazisti, oppure in un incendio che scoppia durante il film, l'audio è molto coinvolgente, con effetti ben dislocati tra i diffusori, un asse posteriore frizzante e buone entrate anche dal sub. I dialoghi cristallini completano un ottimo reparto.

I VOTI. Video: 7,5 - Audio: 8 - Extra: 2

Un Cielo Stellato Sopra Il Ghetto Di Roma 6
Un cielo stellato sopra il ghetto di Roma: una scena del film