Facebook

Tom Hanks sulla polemica sul nepotismo a Hollywood: "Il mio cognome non significa niente"

Tom Hanks ha appena affermato che la polemica sul nepotismo a Hollywood, a suo modo di vedere, è completamente priva di fondamento.

Tom Hanks sulla polemica sul nepotismo a Hollywood: "Il mio cognome non significa niente"

Tom Hanks ha rotto il suo silenzio a proposito della controversia in corso sul nepotismo a Hollywood rivelando che fare film non è diverso da gestire un'azienda di forniture idrauliche o un negozio di fiori: "è pur sempre un business familiare."

Durante un'intervista pubblicata dal The Sun nel Regno Unito, Hanks - il cui figlio Truman recita con lui nel nuovo film intitolato Non così vicino - ha insistito sul fatto che Hollywood non è diversa da molte altre attività considerate normali: "Ascolta, per me questo è un business familiare".

"Questo è quello che facciamo da sempre. È ciò con cui sono cresciuti tutti i nostri figli. Se fossimo un'azienda di forniture idrauliche o se gestissimo un negozio di fiori in fondo alla strada, tutti i membri della famiglia a un certo punto contribuirebbero in un modo o nell'altro", ha continuato la star.

Tom Hanks ha concluso dicendo che è sempre e solo il talento a determinare il futuro di un attore: "Il mio cognome non significa niente, tutte queste cose non hanno importanza, conta solo se hai talento o meno. Il nostro lavoro consiste nel creare un'esperienza vera e autentica per il pubblico."