Facebook

Southland Tales: Richard Kelly vuole realizzare un sequel con Dwayne Johnson

Il regista Richard Kelly ha svelato che vorrebbe realizzare un sequel di Southland Tales e collaborare nuovamente con Dwayne Johnson.

Southland Tales potrebbe avere un sequel e il regista Richard Kelly vorrebbe collaborare nuovamente con Dwayne Johnson che nel film originale aveva il ruolo di Boxer Santaros, una star del cinema.
Il personaggio scriveva una sceneggiatura con la pornostar Krista Now, parte affidata a Sarah Michelle Gellar, in cui si raccontava la fine del mondo.

Nel film Southland Tales avevano recitato anche Seann William Scott, Mandy Moore, Miranda Richardson, Wallace Shaun, Bai Ling, Jon Lovitz, Amy Poehler, Cheri Oteri e Justin Timberlake.
Richard Kelly, intervistato da Entertainment Weekly, ha svelato come avesse capito fin dal primo incontro che Dwayne Johnson era perfetto per il ruolo di Boxer Santeros, ottenendo inoltre da parte della star del wrestling una grande disponibilità e apertura.

Il filmmaker ha quindi confermato: "Sto lavorando a una nuova sceneggiatura. C'erano queste tre graphic novel che sono state pubblicate 15 anni fa, quando è uscito il film. Nella versione uscita nelle sale del film c'è una sequenza animata che accenna a sei capitoli e agli eventi accaduti prima di quanto mostrato nel film. Il lungometraggio viene diviso nei capitoli 4, 5 e 6. Ci sono i capitoli 1, 2 e 3. Quindi c'è questa storia prequel che porta agli eventi del film, che spero di realizzare usando l'animazione. Poi c'è un intero nuovo livello alla storia legata alla sceneggiatura di Boxer e Krysta, di cui parlano durante il film e che si vede nel corso del lungometraggio, che è ambientata nell'anno 2024. Quindi abbiamo un'opportunità per esplorare il mondo della sua sceneggiatura e il significato di quello che accade nella sua sceneggiatura e la realtà aggiuntiva di ciò che potrebbe significare".
Richard Kelly ha aggiunto: "Ho lavorato un po' a del nuovo materiale di Southland Tales e abbiamo lavorato a lungo per provare a capire come potremmo realizzarlo. Non penso rinuncerò mai al progetto. Continuerò a proporlo per il resto della mia vita o fino a quando tutti diventeranno troppo anziani. Credo nel progetto e penso che ci sia l'occasione di fare qualcosa di davvero molto più eccitante con questo materiale, considerando le piattaforme di streaming e le possibilità di narrazione seriale che ora esistono, in cui le persone possono avere una tela più grande. Vedremo cosa accadrà. Ma penso di aver ideato una nuova sceneggiatura davvero eccitante e un modo non solo per realizzare un prequel ma anche aggiungere delle ulteriori scene a un film esistente che espanderà realmente l'intera storia".

Il regista ha ammesso che ora sarà però più complicato coinvolgere Dwayne Johnson, considerando che The Rock è tra le star più pagate nel mondo di Hollywood: "Me ne rendo conto ed è un intero altro discorso che non posso totalmente affrontare. Ma adorerei più di ogni altra cosa poter lavorare ancora con Dwayne a questo progetto e con tutti gli attori. Si tratta solo di una questione legata a scoprire se c'è un modo per capire come farlo. Spero certamente di riuscirci".