Sinead O'Connor: "L'agorafobia mi paralizza in casa, sto morendo di fame"

La cantante Sinead O'Connor, attraverso il suo account personale di Twitter, ha parlato della sua agorafobia ed ha chiesto aiuto ai fan per avere cibo a casa.

NOTIZIA di 16/10/2020

Sinead O'Connor è bloccata a casa per colpa di una forma molto acuta di agorafobia, che lei stessa definisce "paralizzante". Ecco perché, attraverso una serie di tweet, la cantante ha chiesto aiuto ai fan per poter ricevere del cibo a domicilio.

Nelle scorse ore, Sinead O'Connor ha informato i suoi fan di essere bloccata in casa per colpa di una forma paralizzante di agorafobia. La cantante ha parlato della sua situazione attraverso Twitter, social che la vede interagire con due account: uno certificato che riguarda esclusivamente la sua sfera professionale, ed un altro più personale dove si firma anche con il suo nome islamico, Shuhanda Sadaqat.

In una serie di tweet condivisi proprio con il secondo account, la cantante di Nothing Compares to You si è rivolta ai fan rivelando che la sua agorafobia le impedisce di uscire di casa per acquistare del cibo. L'artista 53enne ha quindi scritto una serie di messaggi riguardo le sue battaglie personali ed ha esortato le persone ad aiutarla nel trovare un servizio di consegna di pasti vicino a casa sua. "Ho vissuto segretamente con un caso fisicamente paralizzante e correlato ad un trauma di acuta e bassa autostima negli ultimi anni, mesi e settimane e ultimamente non mangio perché mi ha reso così agorafobica da non poter andare neanche a fare la spesa. Ed ora sto morendo di fame. Qualcuno può dirmi se in Irlanda ci sono servizi di consegna di pasti per persone con problemi di salute mentale la cui capacità di prendersi cura di sé è assai ridotta?" si legge nei primi due tweet.

Nel messaggio successivo, la cantante ha quindi spiegato ulteriormente il motivo di tale richiesta pubblica: "Attualmente vivo in una zona molto remota del Paese, quindi i piatti da asporto e/o le consegne di generi alimentari non rappresentano un'opzione. Ecco perché ho chiesto chiaramente SOLO se qualcuno conosce servizi di ristorazione per persone con problemi di salute mentale la cui capacità di prendersi cura di sé è ridotta".

A quel punto l'aiuto delle persone si è fatto sentire e, dopo la "supplica" di mercoledì, il pomeriggio successivo Sinead O'Connor è tornata sui social per rassicurare i fan ed i suoi followers: "Tutto bene ora! Ho trovato il servizio di consegna dei pasti. Sono piena e felice!".