Salma Hayek ricorda il provino per Desperado: "Volevano Cameron Diaz come messicana"

Salma Hayek ha recitato in Desperado di Robert Rodriguez ma ai tempi del provino lo studio voleva Cameron Diaz per il ruolo della ragazza messicana, Carolina.

NOTIZIA di 17/10/2020

Salma Hayek ha ricordato il provino di Desperado ed ha raccontato di quando lo studio dietro il film voleva Cameron Diaz per interpretare il ruolo della ragazza messicana, Carolina, che ha poi rappresentato la svolta professionale dell'attrice 44enne.

Salma Hayek in Desperado
Salma Hayek in Desperado

Quando sono trascorsi 25 anni dall'uscita al cinema di Desperado, l'attrice Salma Hayek è tornata a parlare del film che le ha stravolto in positivo la carriera. Un ruolo, quello nel film diretto da Robert Rodriguez, che ha rappresentato la sua svolta ad Hollywood. Nei primi anni '90, Hayek era già una celebrità in Messico grazie alla popolarissima telenovela Teresa, che la vedeva protagonista.

In un'intervista rilasciata ad Elle questa settimana, l'attrice nominata all'Oscar per Frida ha raccontato di essere entrata nelle grazie di Rodriguez dopo che il regista si era imbattuto in una chiacchierata in tv tra lei ed il conduttore Paul Rodriguez in cui ha espresso il desiderio di aumentare la rappresentanza di Latini ad Hollywood. Alla domanda del conduttore sul perché avrebbe rischiato la sua carriera dirigendosi ad Hollywood, dove era raro che le attrici latine fossero scelte per ruoli di alto livello, Hayek ha risposto: "Cambierò questa cosa perché non è normale che sia così". Questo è stato sufficiente per Robert Rodriguez per offrire ad Hayek il ruolo di Carolina, la ragazza messicana che vediamo in Desperado al fianco di Antonio Banderas.

Cameron Diaz sulla cover di Esquire - luglio 2014
Cameron Diaz sulla cover di Esquire - luglio 2014

Nonostante sia stata subito scelta da Rodriguez per il ruolo, lo studio dietro il film (la Colombia Pictures, sostenuta dalla Sony) ha costretto l'attrice a fare un provino poiché era un talento non conosciuto ad Hollywood. Tale processo ha anche rivelato il razzismo all'interno di Hollywood di cui Hayek voleva sbarazzarsi interpretando il ruolo. "Ricordo che la popolarità di Cameron Diaz era enorme all'epoca ed il suo cognome era Diaz, per cui hanno detto che poteva essere tranquillamente credibile come messicana" ha detto Hayek.

Hayek ha detto che anche il solo fatto di essere riuscita ad ottenere un'audizione per Desperado ha rappresentato un grande miglioramento per Hollywood in quel momento. L'attrice ha poi parlato del provino per La casa degli spiriti, l'adattamento cinematografico del romanzo di Isabel Allende. "Ho implorato un provino. Non mi avrebbero nemmeno fatto fare un'audizione. Ripetevo cose tipo 'Ascoltatemi anche solo mentre leggo la parte'. Si trattava di un ruolo latino ma non stavano assumendo latinoamericani. Non assumevano latini in quel periodo, a meno che non si trattasse di interpretare una cameriera o una prostituta. E quella parte non era né una cameriera, né una prostituta" ha quindi concluso l'attrice.