Rosy Abate, Giulia Michelini: "Un ritorno? Mai dire mai, ma adesso..."

L'attrice che ha interpretato Rosy Abate nell'omonima serie tv, Giulia Michelini, ha svelato ai suoi fan la verità sul possibile ritorno del suo celebre personaggio.

NOTIZIA di 06/01/2021

Giulia Michelini ha davvero chiuso con Rosy Abate? L'attrice ha parlato di un possibile ritorno del suo personaggio nell'omonima serie tv, ma non nel breve periodo.

Nella recente intervista pubblicata su Il Messaggero, Giulia Michelini ha rivelato se potremo rivederla nei panni della boss mafiosa: "I fan mi chiedono sempre di tornare" - ha detto Michelini - "Il pubblico è ancora molto legato a Rosy Abate. È un personaggio che ho amato, ma che mi ha superata a destra. La odio e la amo. Mai dire mai, ma continuare adesso sarebbe impossibile. Rosy Abate la serie è stato anche un progetto molto denigrato: per me, non ho problemi a dirlo, è meglio di tanti altri. Oggi le piattaforme stanno cambiando lo scenario e spero di poterne approfittare anche io."

La serie che vede protagonista Giulia Michelini nei panni della Regina di Palermo, si è conclusa nel 2019 e ha costituito uno spin-off della serie Squadra antimafia. Dopo due stagioni, l'ideatore di Rosy Abate - La serie, Pietro Valsecchi, ha dichiarato però che il prequel Rosy Abate - Le origini del male non sarebbe più stato interpretato dalla Michelini.

Nella stessa intervista l'attrice romana ha parlato di altri nuovi progetti, come Tutti per 1 - 1 per tutti, in cui l'attrice ha recitato nel ruolo di Tom Tom. "Avevo poche battute e dovevo fare tutto con il corpo" - ha spiegato Michelini - "Mi muovevo come un animale, ho recitato appesa a un ramo a testa in giù. Andavo in giro scalza, con i piedi pieni di graffi, ma questo personaggio mi ha permesso di fare qualcosa di unico. Anche di essere antiestetica: non doversi preoccupare delle imperfezioni del corpo, per un'attrice, è liberatorio. Non voglio fare discorsi sessisti, ma per gli uomini è diverso."

"I registi con noi dovrebbero osare di più, trasformarci, dimostrare che la femminilità non passa solo attraverso la bellezza" - ha continuato Giulia Michelini - "Mi piacerebbe avere ancora la possibilità di camuffarmi e perché no, fare la moschettiera. La verità è che nel cinema si dubita ancora delle capacità di un'attrice di sostenere il ruolo centrale di un film."