Rita Dalla Chiesa chiede scusa ai cinesi: "Mi sono sentita male per quel che ho scritto"

Rita Dalla Chiesa dopo esseri augurata la morte dei cinesi li riabilita grazie al gesto gentile di un cameriere: 'Sono andata via di testa'

NOTIZIA di 28/06/2020

Rita Dalla Chiesa si scusa con i cinesi: dopo essersi augurata l'estinzione di un intero popolo, l'ex conduttrice di Forum si è commossa per il gesto di un cameriere cinese che ha dato da bere al suo cagnolino. Una piccola cortesia che ha salvato la vita a più di un miliardo di cinesi.

Chissà, forse se un cameriere di origine ebraiche avesse dato da bere al cagnolino di Hitler la storia sarebbe cambiata. Quello che è certo che da oggi i cinesi possono dormire sonni tranquilli: Rita Dalla Chiesa non si augura più la loro morte ma anzi si scusa. Alcuni giorni fa su Twitter Rita Dalla Chiesa si era augurata lo sterminio del popolo cinese dopo aver condiviso un articolo de Il Fatto Quotidiano sul famigerato festival di Yulin. Oggi la Dalla Chiesa ritorna sui suoi passi e sempre sul social network scrive: "Oggi al bar un cameriere cinese ha dato da bere al mio cagnolino che aveva sete. Mi sono sentita male per quello che ho scritto l'altro giorno. Chiedo scusa. Avevo visto delle immagini terribili su Yulin e sono andata via di testa. Il popolo cinese non è solo quello".

Il tweet di Rita Della Chiesa era finito al centro di una bufera social, intervistata ore dopo, quindi a mente più fredda, la conduttrice aveva confermato tutto, chiedendo addirittura la mobilitazione delle masse sotto l'ambasciata cinese: "Non mi rimangio nulla - aveva detto all'AdnKronos aggiungendo Andiamo tutti a protestare sotto l'Ambasciata cinese e sotto i consolati". Ieri il piccolo gesto del cinese che ha cambiato la storia.