Pomodori Verdi Fritti alla fermata del treno: in uscita il libro sequel, Ritorno a Whistle Stop

Fannie Flagg ha pubblicato il suo nuovo libro, Ritorno a Whistle Stop, sequel del romanzo su cui è basato il film Pomodori verdi fritti alla fermata del treno.

NOTIZIA di 04/08/2021

La storia al centro di Pomodori verdi fritti alla fermata del treno, lo storico film con Kathy Bates, Mary Stuart Masterson e Mary-Louise Parker, prosegue in Ritorno a Whistle Stop, il libro sequel scritto da Fannie Flagg e pubblicato in Italia da Rizzoli.

Nel 1987, la scrittrice Fannie Flagg ha presentato per la prima volta al pubblico Idgie, Evelyn, Ninny e gli altri visitatori dell'immaginario Whistle Stop Cafè, in Alabama. Erano loro i protagonisti del libro Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop, da cui ha poi preso vita il film di successo con Kathy Bates, Jessica Tandy e Mary Stuart Masterson.

Ora, 34 anni dopo il suo primo libro, Flagg, che è cresciuta a Woodlawn e continua a chiamare casa l'Alabama, sta rivisitando Whistle Stop in grande stile. Anche in Italia è infatti uscito il libro Ritorno a Whistle Stop, sequel dell'opera originale. Inoltre, Pomodori verdi fritti diventerà presto una serie targata NBC, con Reba McEntire protagonista. "È successo tutto in una volta. Non l'avevo assolutamente pianificato. Non mi è mai venuto in mente di realizzare un libro sequel o altro", ha detto Flagg.

Pomodori verdi fritti alla fermata del treno racconta sia la storia di Idgie e Ruth, proprietarie del caffè di una piccola città in Alabama, che quella di Evelyn Couch, una casalinga di mezza età, e di Ninny Threadgoode, una donna anziana che si trova in una casa di cura. Ritorno a Whistle Stop, invece, si concentra su Buddy Jr., il figlio di Ruth che da bambino ha perso un braccio in un incidente mentre giocava vicino alle rotaie del treno. "Finisce in una casa di riposo ad Atlanta e vuole tornare a casa, quindi scappa dalla casa di cura", ha detto Flagg, aggiungendo: "Non riesce a trovare la città di Whistle Stop ma riesce comunque a riconnettersi con Evelyn Couch".

Per Flagg, rivisitare Whistle Stop è stato molto emozionante, in particolare nel 2020. "Il mondo è così deprimente in questo momento, quindi è stato un vero piacere per me andarmene via con la mente e tornare lì in un momento come questo. È stata una vera fuga per me. Ci sono così tanti libri di politica là fuori, così tante cose piene di rabbia, mentre la mia è solo una storia di persone felici, che ha un lieto fine ed è positiva", ha detto la scrittrice, che sarà anche produttrice esecutiva della serie NBC. "È una specie di sequel. Si tratta della nipote dell'originale Idgie. Anche lei si chiama così e torna al cafè. Non ero davvero interessata a farlo, ma ho pranzato con Reba ed è così adorabile. Se c'è qualcuno al mondo che vorrei che interpretasse la protagonista della serie, sarebbe Reba. È così positiva".

Negli scorsi mesi, la produzione della serie è stata sospesa a causa dell'emergenza sanitaria che ha tenuto Flagg bloccata in California, come lei stessa ha ricordato: "Sono stata davvero sequestrata perché ho problemi di salute ed ho una certa età, quindi devo stare attenta. La cosa più difficile per me di questo anno è stata che di solito torno a casa in Alabama due o tre volte l'anno e non sono riuscita a tornare. Quindi è stato divertente per me tornare con la mente in Alabama e visitarla, perché non potevo farlo nella realtà".