Luke Perry: confermata la causa della morte della star di Beverly Hills, 90210

Luke Perry è morto il 4 marzo e online è stato pubblicato il certificato di morte che conferma le cause del decesso dell'amata star di Beverly Hills, 90210.

Luke Perry in una scena dell'episodio 'Minimal Loss' della serie tv Criminal Minds

Luke Perry ha perso la vita il 4 marzo e il sito TMZ ha oggi pubblicato online il certificato di morte della star, svelando inoltre che la famiglia ha deciso che la sua ultima dimora sarà in Tennessee.
Il documento conferma che la star di Beverly Hills, 90210 ha perso la vita a causa dell'ictus subito cinque giorni prima del decesso e che è stata scelta la città di Dickson come luogo della sepoltura, avvenuta lunedì 11 marzo.

I fan di Luke Perry non saranno particolarmente sorpresi dalla scelta della famiglia: l'attore era infatti proprietario di una fattoria, luogo a cui teneva molto, situata nello stato del Tennessee fin dal 1995.

Perry era stato trasportato d'urgenza in ospedale il 27 febbraio dopo un ictus e, nonostante fosse in grado di parlare e rispondere ai paramedici quando è stato soccorso, la sua situazione di salute è rapidamente peggiorata a causa di danni cerebrali molto importanti ed estesi. La famiglia, cinque giorni dopo, ha quindi deciso di staccare i macchinari che lo tenevano in vita.

Luke, che faceva parte del cast di Riverdale, avrebbe dovuto apparire in 90210, la nuova serie in arrivo su Fox che avrà come protagonisti i suoi amici e colleghi con cui ha raggiunto la fama internazionale negli anni '90. I produttori del nuovo show hanno già confermato che stanno cercando un modo per rendere omaggio all'ex interprete di Dylan.

Luke Perry: confermata la causa della morte della...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Luke Perry, la figlia risponde alle critiche: “Basta con questo processo al mio lutto”
Riverdale: il tributo a Luke Perry