Liberi Sognatori, Una donna contro tutti: stasera la fiction su Canale 5 su Renata Fonte

Il ciclo "Liberi Sognatori" si conclude raccontando la vita e la morte dell'assessore comunale Renata Fonte, unica amministratrice donna italiana ad essere uccisa dalla malavita organizzata. Ad interpretare la Fonte sul piccolo schermo, Cristiana Capotondi.

Patrizio Marino

Stasera alle 21,15 con Una donna contro tutti - Renata Fonte, si conclude il ciclo *Liberi Sognatori, la miniserie che Canale5 ha dedicato a quattro vittime della mafia, uccise per il loro impegno civile contro la criminalità organizzata. Renata Fonte è stata uccisa la notte del 31 marzo 1984 a Nardò, dove ricopriva la carica di assessore e consigliere comunale. Nel titolo, "Una donna contro tutti", si racchiudono gli ultimi mesi di vita di Renata, costretta a lottare contro il marito, il suo stesso partito e, soprattutto, contro chi voleva cementificare l'area di Porto Selvaggio.

Giuseppe Durante e Marcello My, gli intermediari, Mario Cesari e Pantaleo Sequestro, e il mandante Antonio Spagnolo, sono stati condannati per il delitto di Renata Fonte, a cui nel Parco di Porto Selvaggio, è stata dedicata una stele per ricordare il suo impegno politico e civile.

Cristiana Capotondi è Renata Fonte, il resto del cast è composto da Peppino Mazzotta nei panni del commissario Gerardi le cui indagini portarono alla risoluzione del caso. Il cast è completato da Marco Leonardi, Anna Ferruzzo, Giulio Beranek, Giorgio Marchesi, Angela Curri e Augusto Zucchi.

Liberi Sognatori, Una donna contro tutti: stasera...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Liberi Sognatori, la scorta di Borsellino: stasera la fiction su Canale 5 su Emanuela Loi
La mafia uccide solo d'estate: parte il tour della legalità