L'esorcista II - L'eretico: quando i produttori furono inseguiti dal pubblico inferocito

I produttori de L'esorcista II - L'eretico furono inseguiti fuori dal pubblico inferocito fino all'uscita del cinema a detta di William Friedkin, regista del primo film.

NOTIZIA di 01/08/2020

I produttori arrivarono all'anteprima di "L'esorcista II - L'eretico" in una limousine e dissero agli autisti di andare a prendere del fast food. Entrarono nell'auditorium e nel giro di 10 minuti dall'inizio del film un membro del pubblico si alzò in piedi, lanciò un'occhiata alla folla e proclamò: "Le persone che hanno fatto questo film di merda sono in questa stanza!"

William Friedkin, regista del primo film, ha raccontato la storia, attraverso un dirigente della Warner Bros., al Chicago Critics Film Festival nell'aprile 2013. In seguito, altri 10 o 12 membri del pubblico si sono riuniti per inseguire i produttori; quest'ultimi si precipitarono fuori dal cinema e si resero conto che non c'erano macchine per scappare. Successivamente sono stati inseguiti per strada da un gruppo di membri del pubblico inferociti.

La pellicola ha avuto numerosi problemi durante la produzione: la rapida morte (più di 100 al giorno) delle 2.500 locuste, importate dall'Inghilterra, che dovevano essere usate durante le riprese; l'abbandono dell'addetto al montaggio John Merritt che venne sostituito da Tom Priestley; le attrici Kitty Winn e Louise Fletcher soffrirono entrambe di gravi infezioni della cistifelia.

L'esorcista II - L'eretico non fu un completo flop commerciale, soltanto una grande delusione ai botteghini: negli Stati Uniti incassò 30.749.142 di dollari, praticamente poco più di un decimo rispetto ai 232.906.145 milioni di dollari incassati negli Stati Uniti dal primo film.