Kristen Stewart ha usato l'intelligenza artificiale per il suo corto "Come Swim"

L'attrice ha presentato il suo progetto da regista al Sundance Film Festival e ha parlato del lavoro compiuto sul set in una ricerca pubblicata online.

Per realizzare il suo cortometraggio intitolato Come Swim, Kristen Stewart, ha utilizzato una tecnica che utilizza l'intelligenza artificiale per riconfigurare un'immagine in un altro stile, come ad esempio quello di un movimento pittorico.
Il lavoro compiuto sul video viene descritto in modo approfondito da una ricerca pubblicata online, scritta dall'attrice insieme a Bhautik Joshi e David Shapiro, intitolata Bringing Impressionism to Life with Neural Style Transfer in Come Swim e disponibile online sul sito arXiv.org.

Kristen, in veste di regista, ha infatti sfruttato la tecnologia per realizzare le sequenze iniziali e finali che sono state girate con una tecnica particolare per poi permettere gli effetti visivi che hanno trasformato delle immagini in alta definizione su cui è stato applicato uno stile simile a quello dei dipinti realizzati durante l'Impressionismo.

Come Swim è stato presentato al Sundance Film Festival e Kristen ha spiegato: "E' la cosa più soddisfacente che io abbia mai realizzato. Come attrice sei uno dei piccoli elementi che possono aiutare tutti a sentirsi in questo modo, ma quando è opera tua è la soddisfazione estrema".

Kristen Stewart ha usato l'intelligenza...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Kristen Stewart: “la storia con Pattinson non era la vita reale"
Kristen Stewart diventa una "bad girl" nel nuovo video dei Rolling Stones