Keira Knightley: "Tutte le donne che conosco hanno ricevuto molestie sessuali"

Keira Knightley ha dichiarato che ogni donna che conosce ha ricevuto molestie sessuali di varia natura: l'attrice ne ha parlato in un'intervista ad Harper's Bazaar.

NOTIZIA di 08/06/2021

Keira Knightley non va per il sottile e, nel corso di un'intervista con Harper's Bazaar, ha dichiarato che ogni donna che conosce è stata sottoposta a molestie sessuali di varia natura.

Collateral Beauty: Keira Knightley in una scena del film
Collateral Beauty: Keira Knightley in una scena del film

In risposta a un quesito su eventuali abusi sessuali subiti, l'attrice britannica si è lasciata andare a dichiarazioni coraggiose e ha definito "deprimente" la situazione contemporanea in cui versa il mondo. Keira Knightley ha affermato: "Sì, sono stata sottoposta anche io a molestie. Qualsiasi donna che conosca lo è stata! Tutte le donne hanno ricevuto insulti di tipo velato o più smaccato: ci sono le donne a cui sono stati mostrate i genitali, quelle a cui un uomo ha palpato il sedere, quelle che hanno ricevuto minacce fisiche".

L'attrice ha continuato: "Ogni donna che esce di casa si trova a compilare una lista mentale sulle precauzioni da prendere per evitare di essere molestata. Anche io faccio una cosa del genere in modo del tutto inconsapevole".

In occasione di un'intervista di pochi mesi fa, Keira Knightley ha dichiarato che non avrebbe più interpretato scene di sesso dirette da un regista uomo ma che si sarebbe affidata soltanto a registe donne: "Nel caso in cui mi troverò a interpretare film che racconteranno storie di maternità o di accettazione del proprio corpo, preferirei lavorare con registe donne. Non voglio chiudere la porta ai registi uomini ma esprimere una semplice preferenza".

L'attrice ha anche raccontato il modo in cui ha affrontato le restrizioni dovute all'emergenza sanitaria in compagnia della sua famiglia: "In giardino abbiamo una sorta di trampolino e ogni sera ci vestivamo di tutto punto e andavamo a giocare lì con i miei figli. Indossavamo abiti e accessori Chanel presi dal guardaroba e provavamo a fare di tutto per sentirci felici".