Baby Driver - Il genio della fuga

2017, Azione

Jon Bernthal: "Kevin Spacey si comportava un po' da bullo sul set di Baby Driver"

La star della serie The Punisher ha raccontato la sua esperienza negativa durante le riprese del film diretto da Edgar Wright.

Jon Bernthal, la star di The Punisher, ha rivelato che non aveva apprezzato il comportamento di Kevin Spacey durante le riprese del film Baby Driver - Il genio della fuga e di non essere del tutto sorpreso delle accuse che sono state rivolte al protagonista di House of Cards.
Durante un'intervista rilasciata a SiriusXM, l'attore ha raccontato: "Andare sul set e lavorare con lui, anche se non sono stato molto presente, mi trasmetteva delle sensazioni sbagliate. Ho pensato che fosse un po' un bullo. Non mi piaceva affatto il modo in cui si stava comportando con alcune delle persone impegnate sul set".

Leggi anche: Kevin Spacey rapinatore in Baby Driver: "Gli unici ruoli che non voglio accettare sono quelle scritti male"

Bernthal ha poi proseguito: "Mi ricordo che alle volte ho pensato 'Se stesse parlando a una donna così avrei fatto qualcosa, avrei detto qualcosa'. Ero davvero felice di terminare il mio lavoro per quel motivo e mi ricordo semplicemente di aver perso molto del rispetto che avevo nei suoi confronti prima di incontrarlo".
Jon ha ammesso di non essere stato a conoscenza di quanto emerso in questi giorni, pur spiegando: "Il tipo di uomo che era quando l'ho visto, lavorando con lui, mi ha fatto perdere tutto il rispetto che avevo e sono rimasto enormemente deluso".

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Jon Bernthal: "Kevin Spacey si comportava un po'...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Kevin Spacey: dopo lo scandalo, Sony potrebbe rinviare l'uscita di "Tutti i soldi del mondo"
Kevin Spacey, Harry Dreyfuss accusa: "Mi ha molestato mentre mio padre era nella stessa stanza"