John Lennon, Carlo Verdone ricorda: “Sergio Leone mi disse che era stato ucciso”

Carlo Verdone ha ricordato la morte di John Lennon su Facebook e di quando Sergio Leone gli disse che il membro dei Beatles era stato ucciso.

NOTIZIA di 08/12/2021

John Lennon fu ucciso l'8 dicembre 1980 e a dare la notizia a Carlo Verdone fu Sergio Leone durante una pausa del montaggio del film Bianco Rosso & Verdone, come ha ricordato oggi l'attore e regista romano con un post su Facebook.

Tutti i fan dei Beatles ricordano il giorno dell'omicidio di John Lennon: era notte fonda in Italia quando dagli Stati Uniti arrivò la notizia che, intorno alle 11 di sera, John Lennon era stato ucciso da Mark David Chapman, uno squilibrato che gli sparò cinque colpi di pistola mentre l'ex Beatles stava rientrando nel suo appartamento nell'Upper West Side a New York. Oggi, a 31 anni di distanza, Carlo Verdone ha condiviso il ricordo di quella giornata con i suoi fan che lo seguono su Facebook.

L'attore romano ha pubblicato una foto sul social network in cui sorride fianco di Sergio Leone, poco prima che il regista di C'era una volta in America lo informasse della morte di uno degli idoli di Carlo. Lo scatto è stato fatto a Cinecittà, dove Verdone era impegnato nel montaggio del suo secondo film come regista: "Sergio Leone mi venne a trovare quel giorno al montaggio di Bianco Rosso & Verdone. Ero andato al bar con il montatore Nino Baragli. Tornando al lavoro incontrai Sergio che disse 'Te so' venuto a controllà'. Un fotografo ci vide e chiese uno scatto. Che è quello che vedete", si legge nella prima parte della caption.

Carlo nella foto appare sorridente ma è uno stato d'animo destinato a cambiare in pochi minuti: "Dopo questa foto Sergio mi diede una notizia tragica e la mia espressione cambiò del tutto. 'Me sa che oggi non sarai felice... Ho sentito alla radio che stanotte hanno sparato a John Lennon. È morto' Restai senza parole per molto tempo. Dopo due ore tornai a casa. Non ci stavo con la testa. Con la morte di Lennon veniva cancellato un lungo periodo della mia vita. Tra i più belli. Per un anno non misi sul piatto nessun disco dei Beatles. Oggi posso solo ringraziarlo in silenzio per aver reso i miei anni pieni di gioia ed emozioni".

Carlo Verdone è da sempre amante della musica, una passione che ha portato anche nei suoi film, come si nota nelle colonne sonore delle sue pellicole. Uno dei suoi personaggi, Bernardo, in Maledetto il giorno che t'ho incontrato, è il biografo non ufficiale di Jimi Hendrix pronto a rivelare la reale natura della sua scomparsa. L'attore romano è batterista per hobby, e ha suonato la batteria anche durante alcune session con Antonello Venditti, Lucio Dalla e gli Stadio, ed è un collezionista di vinili.