Io speriamo che me la cavo: la figlia di Lina Wertmuller ha un cameo nel film

Maria Zulima Job, ovvero la figlia di Lina Wertmuller e di Enrico Job, nata da una relazione extraconiugale di quest'ultimo, ha un cameo in Io speriamo che me la cavo.

NOTIZIA di 07/01/2022

La figlia di Lina Wertmuller, Maria Zulima Job, ha un cameo in Io speriamo che me la cavo: celeberrima pellicola del 1992 diretta dalla stessa Wertmüller, interpretata dal grande Paolo Villaggio e liberamente tratta dall'omonimo libro di Marcello D'Orta.

Maria, in realtà, è stata presente in ogni singolo film dei genitori anche se in seguito non ha deciso di seguire le loro orme e da adulta ha abbandonato il mondo del cinema. "La bimba che gattona in 'Io speriamo che me la cavo' è lei. Però, crescendo, recitare non le è interessato..." Ha raccontato la regista al Corsera.

Io Speriamo Che Me La Cavo
Io speriamo che me la cavo: una scena del film

Il rapporto della cineasta con la figlia è stato meraviglioso sin dall'inizio: le due donne sono state profondamente legate l'una all'altra da quando la figlia naturale di Enrico Job, nata da una sua relazione extraconiugale, fu adottata dalla celebre regista.

Lina Wertmüller decise di averla al suo fianco anche durante la cerimonia degli Oscar, quando ricevette il prestigioso Premio alla carriera nel 2020. La figlia della regista, che ha sempre nutrito un profondo amore nei confronti dei genitori, qualche mese fa ha postato una foto per rendere omaggio alla mamma e al papà: "Ohana significa famiglia e famiglia vuol dire che nessuno viene abbandonato o dimenticato."