Il silenzio degli innocenti, Jodie Foster: "Evitavo di parlare con Anthony Hopkins"

Jodie Foster ha raccontato che, durante le riprese de Il silenzio degli innocenti, ha puntualmente evitato di chiacchierare con Anthony Hopkins

NOTIZIA di 09/04/2021

Il silenzio degli innocenti è stato uno dei più grandi successi nella carriera di Jodie Foster e di Anthony Hopkins. Eppure, durante le riprese del film di Jonathan Demme, la Foster evitava quanto più possibile di chiacchierare con Hopkins.

In occasione di un'intervista al The Graham Norton Show, Jodie Foster ha raccontato questo aneddoto risalente alle riprese de Il silenzio degli innocenti. L'attrice ha ricordato: "Evitavo di parlare con Anthony Hopkins. Lui era troppo bravo e davvero spaventoso. Il primo giorno di lavoro abbiamo letto la sceneggiatura e, poi, non ho più voluto parlargli. Ero pietrificata".

Nel film diretto da Jonathan Demme, Anthony Hopkins appare in scena soltanto per 24 minuti e 52 secondi, una durata sufficiente a garantirgli il Premio Oscar come Miglior attore protagonista. Come riportato da Showbiz CheatSheet, il personaggio di Hannibal Lecter, inoltre, ha trascorso buona parte del suo tempo dietro a un plexiglass che ha reso difficile conversare con Jodie Foster. L'attrice ha ricordato: "Anthony Hopkins trascorreva buona parte delle riprese dietro a un vetro. Era difficile parlargli anche per questo. Comunque, anche se avessi potuto chiacchierare con lui, non lo avrei fatto. Ero troppo spaventata, lo evitavo a tutti i costi".

Nel l992, Il silenzio degli innocenti si è affermato come il terzo film della storia a vincere i premi Oscar come Miglior film, Migliore regia, Migliore sceneggiatura, Migliore attore e Migliore attrice.