Il colore viola e il cameo "segreto" del figlio di Steven Spielberg

Nel 1985 Il colore viola ha ospitato un cameo "segreto" del neonato figlio di Steven Spielberg in grado di far rabbrividire persino Alfred Hitchcock e le sue comparsate

NOTIZIA di 08/08/2021

Nel 1985 Il colore viola ha ospitato un cameo "segreto" del neonato figlio di Steven Spielberg in grado di far rabbrividire persino Alfred Hitchcock e le comparsate di cui il regista inglese amava rendersi protagonista nei suoi film.

Il primo figlio di Steven Spielberg è nato proprio durante le riprese de Il colore viola, film che ha ospitato un suo cameo "segreto". Il figlio del regista di Cincinnati nacque proprio durante la realizzazione della scena in cui Celie avrebbe partorito. In quel momento, Steven Spielberg fu chiamato e lasciò il set al suo assistente, che si occupò della regia della sequenza. In seguito, il regista di Incontri ravvicinati del terzo tipo ha deciso di montare il pianto del suo figlio neonato sulla sequenza del parto di Celie.

Nel 1986 Il colore viola ha ricevuto undici nomination ai Premi Oscar ma non è riuscito a portare a casa alcun premio. Recentemente, la figlia di Steven Spielberg è finita al centro di una polemica sulla meritocrazia. Destry Spielberg, infatti, ha realizzato un cortometraggio che ha coinvolto una serie di figli d'arte, tra cui Hopper Penn e Owen King. La ragazza ha dichiarato: "Ho lavorato duramente per arrivare dove sono. Sono soltanto una giovane aspirante regista che ammira l'arte cinematografica. Le persone possono parlare di nepotismo ma io, che ho lavorato duramente per arrivare dove sono arrivata, so che la questione non deve essere trattata in modo così superficiale. Orgogliosa del mio team e del corto".

A giugno, invece, la Amblin Entertainment di Steven Spielberg ha stretto un accordo per produrre progetti che saranno distribuiti da Netflix.