Heather Parisi contro Roberto Burioni, lo scontro sui vaccini esplode su Twitter

Heather Parisi si è scontrata con Roberto Burioni dopo essersi resa protagonista di un post su Twitter in cui definisce i vaccinati 'super diffusori' del Covid-19.

NOTIZIA di 27/08/2021

Heather Parisi è tornata a colpire! La star della TV italiana si è scontrata con Roberto Burioni dopo essersi resa protagonista di un post su Twitter in cui ha definito i vaccinati "super diffusori" del Covid-19 e ha scatenato un'ironica risposta da parte del virologoi.

Heather Parisi è tornata a parlare di vaccini anti-Covid. La ballerina si è sempre detta contraria all'immunizzazione, spiegando che lei non si sarebbe mai sottoposta all'iniezione. Stavolta, facendo leva su una fantomatica ricerca inglese, la star della TV italiana ha dichiarato: "Un preprint paper by Oxford University Clinical Research Group pubblicato il Aug10 in The Lancet rileva che i vaccinati trasportano 251 (!!) volte il carico di virus Covid 19 nelle narici rispetto ai non vaccinati. In pratica sono super-diffusori presintomatici #ConLaGaranziaPerò".

Immediata la risposta di Roberto Burioni che, attraverso il suo profilo, ha rilanciato il post pubblicato da Heather Parisi e ha scritto: "È bello scoprire di avere colleghe che sanno cantare e ballare molto bene". Altrettanto ironici sono stati i commenti dei follower del virologo al suo post. Un utente, ad esempio, ha scritto: "Con che coraggio parli di virus e vaccini se non sai fare nemmeno la spaccata? Dai su".

La polemica, però, non si è placata in questo modo ed è andata avanti. Heather Parisi, infatti, si è servita di una metafora fiabesca per definire ulteriormente la sua posizione: "Il pifferaio (meglio noto come il famoso virologo italiano) ha iniziato a caricare i suoi ratti contro Heather Parisi. E i ratti hanno risposto in modo molto obbediente. E, come nella fiaba dei Fratelli Grimm, sono morti tutti. Twitter è il posto perfetto per persone che vogliono attaccarti e criticarti su argomenti che non conoscono".

Che dire?! Che apocalisse sia!