Grande Fratello Vip 6, Miriana Trevisan su Katia Ricciarelli “si comporta come un boss mafioso”

Ancora liti al Grande Fratello Vip 6: Katia Ricciarelli ha minacciato Nathaly Caldonazzo e Miriana Trevisan l'ha paragonata ad un boss mafioso.

NOTIZIA di 05/01/2022

Ancora tensioni al Grande Fratello Vip 6: ieri sera Miriana Trevisan ha paragonato Katia Ricciarelli a un boss mafioso dopo che il soprano ha minacciato Nathaly Caldonazzo. Katia ormai è al centro di ogni litigio della casa e sembra sempre più insofferente a condividere gli spazi comuni con alcune delle sue coinquiline.

La casa del Grande Fratello Vip 6 è una polveriera, la situazione è totalmente degenerata e le due fazioni che si sono formate all'interno della casa non perdono l'occasione per scontrarsi ed insultarsi anche in maniera pesante, superando spesso i limiti, come è successo ieri quando Katia Ricciarelli ha detto a Lulù Selassiè "torna a scuola al tuo paese, che forse non ti hanno insegnato niente", facendo riferimento alle origini etiopi della ragazza.

E proprio Katia Ricciarelli ha litigato anche con Nathaly Caldonazzo, al termine della discussione si è alzata dal tavolo e, puntando il dito contro l'attrice, le ha detto in tono minaccioso: "Da quando sei arrivata tu qui dentro è nebbia totale. C'è una brutta energia e questa la pagherai, te lo posso mettere per iscritto che la pagherai. La pagherai con quella faccia che ti ritrovi".

Non è chiaro cosa intendesse Katia ma il litigio è stato riportato a Miriana Trevisan dalla stessa Caldonazzo supportata dalle sorelle Selassiè. L'ex volto di Non è la Rai, che ieriha minacciato di abbandonare il programma per le frasi razziste di Katia, si è arrabbiata e ha paragonato la Ricciarelli ad un boss mafioso.
Qualcuno ha chiesto la squalifica di Miriana, come accadde per Clizia Incorvaia, i due casi però sono completamente diversi: durante il Grande Fratello Vip 4 l'influencer accusò Andrea Denver di essere uno stratega per averla nominata e poi, quando il modello provò a chiarire, gli urlò contro "Tu sei un maledetto Buscetta. Tu sei pentito, un Buscetta. Io non parlo con i pentiti".