Facebook

Golden Globe 2023, Eddie Murphy: "Tenete il nome della moglie di Will Smith fuori dalla vostra fottuta bocca"

'Tieni il nome della moglie di Will Smith fuori dalla tua fottuta bocca' è l'insegnamento che Will Smith offre nel suo discorso ai Golden Globe 2023, citando l'infausto episodio dello schiaffo agli Oscar 2022.

Golden Globe 2023, Eddie Murphy: "Tenete il nome della moglie di Will Smith fuori dalla vostra fottuta bocca"

Durante il suo discorso di ringraziamento per il Cecil B. DeMille Award ai Golden Globe 2023, Eddie Murphy ha offerto alcuni consigli fondamentali per i neofiti del settore. Il più importante? Non scherzare con Will Smith. Il riferimento è, naturalmente, all'increscioso episodio dello schiaffo agli Oscar 2022 su cui Eddie Murphy non ha mancato di ironizzare.

"Voglio farvi sapere che esiste un progetto definitivo che potete seguire per raggiungere il successo, la prosperità, la longevità e la tranquillità", ha detto Murphy alla fine del suo discorso. "È un progetto e l'ho seguito per tutta la mia carriera. È molto semplice, fate solo queste tre cose: pagate le tasse, fatevi gli affari vostri e tenete il nome della moglie di Will Smith fuori dalla vostra fottuta bocca!"

La battuta - che, ovviamente, fa riferimento al famigerato momento degli Oscar dello scorso anno in cui Will Smith ha schiaffeggiato il comico Chris Rock per aver ironizzato sull'alopecia di Jada Pinkett Smith - ha provocato un'esplosione di ilarità nel pubblico dei Globe.

Beverly Hills Cop 4: le prime immagini del ritorno di Eddie Murphy

Il premio Cecil B. DeMille, che dal 1952 viene assegnato a registi e interpreti di spicco dell'industria dell'intrattenimento, è stato consegnato a Eddie Murphy da Tracy Morgan e Jamie Lee Curtis. Murphy ha recitato con Morgan nell'originale il principe cerca moglie e nel sequel del 2021, e ha lavorato con Jamie Lee Curtis nel mitico Una poltrona per due nel 1983.

L'attore comico è stato precedentemente candidato a sei Golden Globe, vincendo nel 2007 per la sua interpretazione in Dreamgirls, per il quale è stato anche candidato all'Oscar.