Gerard Butler: "Una volta ho ferito tre persone in un solo giorno di riprese"

Gerard Butler, durante un'intervista con il giornale britannico Metro, ha dichiarato di aver ferito tre persone in un solo giorno di riprese sul set di CopShop.

NOTIZIA di 08/09/2021

Gerard Butler ha ammesso di aver ferito tre persone in un solo giorno durante le riprese del suo ultimo film d'azione: CopShop. L'attore stava portando a termine una serie di scene piuttosto intense quel giorno e, a quanto pare, le riprese si sono concluse in modo disastroso per il cast e per gli stuntman che hanno interagito con lui.

L'attore ha dichiarato che, solitamente, le possibilità di ferire un collega sono incredibilmente basse e che il vero carnefice, quel giorno, è stata la sfortuna. "Stavo combattendo contro uno stuntman e lui ha sbattuto la testa sugli armadietti fratturandosi il cranio", ha rivelato Butler durante un'intervista di Metro.

Il secondo incidente ha coinvolto un altro stuntman: anche quest'ultimo si è fratturato il cranio al fine di schivare un pugno di Butler, questa volta però sbattendo la testa contro un pilastro. Il terzo incidente ha visto la star sparare involontariamente con una pistola elettrica colpendo allo stomaco il suo co-protagonista, Ryan O'Nan.

In risposta alla sua giornata estremamente sfortunata sul set, Gerard Butler, concludendo l'intervista, ha scherzosamente dichiarato: "Ho iniziato a pensare seriamente di smettere di recitare, mi son detto: 'forse è giunto il momento di andare in pensione'".