Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Elegia americana, Amy Adams risponde alle critiche: "Va oltre la questione politica"

Amy Adam risponde alle critiche piovute su Elegia americana specificando che l'intento del film trascende la questione politica.

NOTIZIA di 27/11/2020

Amy Adams ha condiviso le sue riflessioni sulla pioggia di critiche negative ricevute dal film Netflix Elegia americana sottolineando come il film vada oltre le questioni politiche.

Elegia Americana 7
Elegia Americana: una scena con Glenn Close e Amy Adams

In Elegia americana, Amy Adams interpreta la tossicodipendente Bev Vance, madre di J.D. Vance, autore del memoir adattato da Ron Howard. Elegia americana è stato accolto da reazioni disastrose della critica che ha definito il film "ridicolmente orrendo".

"Credo che i temi di questo film siano universali", ha dichiarato Amy Adams a NME, commentando le recensioni negative. "Sia che si tratti di trauma generazionale sia che si tratti di esaminare da dove veniamo per capire dove stiamo andando e chi siamo. Penso che l'universalità dei temi del film trascenda di gran lunga la politica."

Glenn Close, coprotagonista al fianco della Adams nel ruolo della madre, aggiunge che il film "non è stato realizzato con intenti politici, è stato realizzato con l'intento di Ron. Penso che sia riuscito magnificamente a raccontare la storia di una famiglia specifica".

Riguardo all'opportunità di mettere da parte la politica quando si valuta la qualità di un film, Amy Adams specifica: "Non oserei mare dire ciò che i critici dovrebbero o non dovrebbero fare, tutti hanno una voce e possono usarla nel modo che preferiscono."

Qui potete leggere la recensione di Elegia americana, disponibile su Netflix.