Edgar Wright svela le sue 100 commedie preferite da vedere durante la quarantena da Coronavirus

Edgar Wright offre i suoi consigli cinematografici svelando le sue 100 commedie preferite da vedere durante la quarantena da Coronavirus.

NOTIZIA di 25/03/2020

Edgar Wright, cinefilo onnivoro, ha svelato le sue 100 commedie preferite da vedere durante la quarantena da Coronavirus. Il regista inglese si unisce a tutti coloro che cercano di aiutare il pubblico a trascorrere qualche momento di spensieratezza mentre il mondo sta affrontando una pandemia senza precedenti.

The World's End: il regista Edgar Wright sul set
The World's End: il regista Edgar Wright sul set

Edgar Wright, autore de L'alba dei morti dementi e Baby Driver, ha generosamente condiviso i propri gusti indicando 100 titoli da vedere per tirarsi su il morale e fare qualche sana risata nonostante lo stop forzato che costringe milioni di persone a stare a casa in attesa che la pandemia di Coronavirus sia sotto controllo.

Edgar Wright ha condiviso la lista su Letterboxd mettendo le mani avanti e specificando che non si tratta di una lista definitiva delle sue cento commedie preferite di sempre, ma solo un suggerimento cinefilo:

"Per superare questo momento difficile, vi consiglio alcune delle mie commedie preferite che mi hanno allietato nel corso degli anni. Potrei elencarne altre 100 perciò non mi chiedere 'Perché questa non c'è?'. Sedetevi e guardate i film che - sono certo - vi strapperanno un sorriso. (NB: No, non sono così poco modesto da inserire i miei film. x)"

Guardiani della Galassia 3: Edgar Wright e Chris Miller trollano Marvel consigliando... James Gunn

La lista di Wright è piuttosto varia e comprende classici come Buster Keaton, Charlie Chaplin e i fratelli Marx, pellicole senza tempo come L'appartamento, Harold And Maude, e Il laureato, e film più contemporanei quali Pee-wee's Big Adventure, Risky Business e l'horror comedy La casa 2. Non mancano titoli meno noti come La storia di Ruth - Donna americana di Alexander Payne, con Laura Dern, e Songs from the Second Floor dello svedese Roy Andersson.