Facebook

Dwayne Johnson: "Warner Bros non voleva il ritorno di Henry Cavill come Superman"

Dopo il successo di Black Adam, Dwayne Johnson ha parlato del grande ritorno di Henry Cavill nei panni di Superman e di come inizialmente non fosse nei piani della Warner.

Dwayne Johnson: "Warner Bros non voleva il ritorno di Henry Cavill come Superman"

La scena post-credits di Black Adam ha segnato il grande ritorno di Henry Cavill nel DC Universe. L'attore britannico è nuovamente Superman, ma il suo ritorno non era nei piani della Warner, come rivelato di recente da Dwayne Johnson.

"Sapete di cosa parlo. Henry Cavill nuovamente nei panni di Superman. Purtroppo gli studios non volevano farlo tornare. Una cosa inspiegabile e che non ammetteva scuse. Ma non potevamo accettare un no come risposta ed è per questo che io, la co-fondatrice di Seven Bucks Dany Garcia, Hiram Garcia, e il nostro presidente Hiram Garcia abbiamo messo in moto delle conversazioni strategiche per fare in modo che Henry tornasse. Ci sono voluti anni" ha spiegato di recente su Twitter.

The Witcher: il vero motivo per cui Henry Cavill lascia la serie. E non è Superman

Dwayne Johnson ha poi aggiunto che da un punto di vista strategico era impossibile costruire il futuro dell'universo DC senza Superman: "Non aveva alcun senso, era impossibile delineare il futuro di quello che stiamo costruendo senza la forza più importante dell'universo nonché il supereroe più grande di sempre. Si possono fare tutti i giri possibili, ma la presenza di Superman rimane imprescindibile".

Con James Gunn e Peter Safran a capo dei DC Studios, i fan sperano finalmente di vedere un sequel de L'uomo d'acciaio (2013) e nuovi progetti incentrati sull'uomo d'acciaio.