Domenica In, Mara Venier e le sue "facce" da Astrazeneca: il caso sui social

Nella puntata del 28 marzo di Domenica In si è parlato di vaccini e al web non sono sfuggite le smorfie di Mara Venier quando si nominava l'AstraZeneca.

NOTIZIA di 29/03/2021

Mara Venier ha dato l'impressione di non essere una fan di AstraZeneca: gli utenti dei social hanno notato le sue smorfie a Domenica In quando si nominava il vaccino della casa farmaceutica anglo-svedese.

Mara Venier Domenica In
Mara Venier a Domenica In nel 2019

Nella puntata andata in onda ieri, 28 marzo, Domenica In ha affrontato il tema dei vaccini, portando in studio la drammatica testimonianza di Katia Ricciarelli che ha denunciato la lunga lista d'attesa della regione Veneto che non l'ha ancora chiamata e lo stress che questo le procura. Tra gli altri ospiti della puntata c'erano il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri e Alessandro Sallusti, il direttore de Il Giornale.

Nel corso della puntata si è parlato del vaccino Sputnik, che non è stato ancora autorizzato dalla EMA, l'Agenzia europea per i medicinali. A proposito del vaccino russo, Mara Venier ne ha storpiato il nome unendolo al nome del leader russo Putin "A me non frega niente, il nome del vaccino, Sputin", ha detto suscitando l'ilarità dello studio con una delle sue coinvolgenti risate.

Gli spettatori che commentano il programma sui social hanno notato che la Venier ha iniziato a fare strane facce quando si è parlato dell'AstraZeneca, il vaccino prodotto dalla casa farmaceutica anglo-svedese al centro di numerose polemiche per i casi di trombosi verificatisi nelle passate settimane. La mimica facciale, le smorfie, le occhiatacce di Zia Mara quando veniva nominato il vaccino "incriminato" sono diventate argomento di discussione sui social dove Mara Venier è amatissima.