David di Donatello, Laura Pausini battuta da Checco Zalone: la reazione è epica (VIDEO)

Ai David di Donatello, Io sì (Seen) di Laura Pausini è stata battuta da Immigrato di Checco Zalone nella categoria della Migliore canzone originale: ecco la reazione dell'attore e della cantante.

NOTIZIA di 12/05/2021

All'ultima edizione dei David di Donatello, Checco Zalone ha battuto la favoritissima Laura Pausini. Il brano Immigrato, infatti, ha vinto nella categoria Migliore canzone originale per Tolo Tolo, superando persino Io sì (Seen) cantata da Laura Pausini per La vita davanti a sè.

Il premio assegnato a Checco Zalone ha meravigliato persino il comico pugliese che, di certo, non pensava di riuscire a imporsi in una categoria in cui erano nominati anche Laura Pausini per Io sì (Seen) e Claudio Baglioni. La reazione di Zalone è giunta attraverso un collegamento video in cui il regista ha sottolineato: "Se sapevo di vincere, venivo!". Scherzando sui festeggiamenti insieme alla famiglia, Zalone ha chiamato ad alta voce sua moglie e ha dichiarato: "Ho vinto ma niente, non gliene frega niente a nessuno. Sono tutti a dormire".

Al termine della diretta dei David di Donatello, Laura Pausini ha commentato la sua candidatura e ha ringraziato i votanti per la nomination ricevuta nonostante la mancata vittoria: "Vi ringrazio per avere pensato alla candidatura di questa canzone, della nostra canzone, non è solo mia. Infatti è legata a La vita davanti a sè, film di Edoardo Ponti. Quest'anno ho vissuto parecchi sogni insieme alla famiglia di questo film. Voglio ringraziare ancora Edoardo Ponti, la meravigliosa Sophia Loren, unica, un nome e una garanzia. Ringrazio Dianne Warren e Niccolò Agliardi. Per me è strano essere qui, in mezzo a tanti attori importanti del mio Paese. Il posto dove me la faccio più sotto continua ad essere l'Italia, infatti ho tremato più stasera che agli Oscar. Meglio così. Vuol dire che sono italiana, che sono felice di essere italiana e che mi cago sotto in Italia".

La cerimonia dei David di Donatello 2021 ha posto al proprio centro Laura Pausini. La serata, infatti, è stata aperta dall'esibizione della pop star, che ha cantato Io sì (Seen) al Teatro dell'Opera di Roma e ha raccontato: "Da piccola, mio padre mi diceva che avevo sogni troppo piccoli. Per questo motivo ho iniziato a sognare in grande. Tutti meritano di essere visti e amati, per essere insieme una famiglia per tutta la vita che abbiamo".

Dopo la sconfitta ai Premi Oscar 2021, cerimonia in occasione della quale a trionfare nella categoria Migliore canzone originale è stata Fight For You per Judas and the Black Messiah, Laura Pausini si è dovuta arrendere anche a Checco Zalone in occasione dei David di Donatello. Nonostante queste due sconfitte, Laura Pausini ha vinto il Golden Globe 2021 per Io sì (Seen) e si è portata almeno un premio a fronte delle numerose nomination ottenute dalla canzone.