Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Daniel Radcliffe spiega perché ha scelto di non avere un profilo sui social

Daniel Radcliffe ha spiegato perché aveva pensato di aprire un profilo su Twitter, ma poi ha rinunciato ad essere presente sui social.

NOTIZIA di 04/12/2020

Daniel Radcliffe, storico interprete di Harry Potter, ha spiegato il motivo per cui ha scelto di non essere presente sui social e cioè, che ritiene di "non essere abbastanza forte" per questo. L'attore ha comunque ammesso di aver pensato, in passato, di crearsi un profilo a Twitter, salvo poi cambiare idea.

Quello dei social non è sempre un mondo semplice in cui stare, soprattutto se sei un personaggio famoso. Lo sa bene Daniel Radcliffe che, come ben sapranno i suoi numerosi fan, non è presente su Facebook e compagnia bella.

L'interprete del mago più famoso del cinema e della letteratura per ragazzi, è apparso nello show Hot Ones e si è intrattenuto con il presentatore Sean Evans per parlare del suo film Escape from Pretoria. I due hanno quindi approfittato dell'occasione per parlare dell'avversione di Radcliffe per i social media e l'attore ha ammesso che una volta aveva considerato la possibilità di iscriversi a Twitter.

"Mi piacerebbe dire che c'è una sorta di ragione intellettuale e ben ponderata per questo. So al 100% che se mi iscrivessi, vi svegliereste tutti con notizie tipo 'Daniel Radcliffe si scontra con una persona a caso su Twitter'", ha detto l'attore, aggiungendo: "Quando ero più giovane (adesso non lo faccio più, grazie a Dio), cercavo commenti su di me e leggevo cose del genere. Trovo sia una cosa malsana da fare e, per quanto mi riguarda, credo che Twitter e tutto il resto siano come un'estensione di quello. A meno che non vada avanti a leggere tutte le cose belle su di me, che è comunque un'altra cosa altrettanto malsana da fare". Daniel Radcliffe ha quindi spiegato che non riuscirebbe a gestire tutta la pressione che deriva dal confrontarsi ogni giorno con la gente sui social. "A parte questo, onestamente non penso di essere abbastanza forte mentalmente, e in questo momento penso di stare bene così".

Ricordiamo che Radcliffe non ha mai nascosto il suo lato interiore più fragile. Già negli scorsi mesi, infatti, aveva ammesso di essersi buttato sull'alcol quando non riusciva a sostenere l'enorme fama derivata dal suo ruolo in Harry Potter. L'attore, durante il podcast Off Camera with Sam Jones, ammise l'importanza di famigliari e amici nel cammino verso la riabilitazione: "Sono stato incredibilmente fortunato con le persone che avevo intorno a me in certi momenti della mia vita. Ho incontrato alcune persone davvero importanti, attori e non, che mi hanno semplicemente dato ottimi consigli e si sono davvero presi cura di me. Alla fine, è stata solo una mia decisione. Mi sono svegliato una mattina dicendo 'Così non va bene".