Facebook

Daniel Craig cita Rian Johnson: "Se Agatha Christie fosse viva, scriverebbe di un magnate della tecnologia"

Daniel Craig parla della nuova era dei whodunnit, e lo fa citando Rian Johnson che chiama in causa Agatha Christie.

Daniel Craig cita Rian Johnson: "Se Agatha Christie fosse viva, scriverebbe di un magnate della tecnologia"

Cosa ne pensa Daniel Craig del momento d'oro che sta vivendo il genere del whudunit? Lo spiega citando il regista di Knives Out Rian Johnson, che a sua volta non può che menzionare la regina dei gialli e dei romanzi polizieschi Agatha Christie.

Se volete sapere qualcosa riguardo a misteri, omicidi e casi irrisolti ancora tutti da risolvere, potete chiedere a Poirot, a Sherlock Holmes, ma anche a Benoit Blanc. E proprio a quest'ultimo, o meglio al suo interprete Daniel Craig, il Guardian ha chiesto di dire la sua in merito al successo di un genere che è tornato sempre più in voga - e in gran parte grazie alla saga di Knives Out, di cui è lui stesso protagonista - quello del whudunnit.

Perché tutti lo vogliono e tutti lo cercano?

"Rian lo dice in maniera più eloquente di quanto potrei fare io. Lui dice che se Agatha Christie non scriveva romanzi storici, raccontava ciò che stava accadendo in quel momento nel mondo. E se fosse viva adesso, scriverebbe di un magnate della tecnologia" ha spiegato l'attore "I suoi libri sono una critica sociale, e ti fanno divertire. E adesso abbiamo tutti bisogno di divertirci un po', farci una risata".

Glass Onion, le prime foto svelano i personaggi del sequel di Knives Out

E di un magnate della tecnologia (ma non solo) racconta anche Glass Onion - Knives Out, il nuovo capitolo della saga nata dalla fantasia di Rian Johnson, che vede tornare Craig nei panni del brillante Detective Benoit Blanc, che ha già fatto il suo debutto al cinema e si appresta ad arrivare anche su Netflix il 23 dicembre.