Facebook

Courtney Love: "Sono stata licenziata da Fight Club per aver impedito a Brad Pitt di interpretare Kurt Cobain"

Courtney Love ha rivelato di essere stata scelta come protagonista femminile di Fight Club, per poi essere licenziata quando ha impedito a Brad Pitt di interpretare Kurt Cobain in un biopic.

Courtney Love: "Sono stata licenziata da Fight Club per aver impedito a Brad Pitt di interpretare Kurt Cobain"

Courtney Love ha rivelato di essere stata sul punto di recitare in Fight Club, ma ha perso il ruolo dopo aver impedito a Brad Pitt di interpretare il marito defunto Kurt Cobain in un biopic.

La cantante, ospite del podcast WTF With Marc Maron, ha rivelato che era stata scelta per interpretare Marla nel classico del 1999 di David Fincher. Poco dopo venne licenziata quando impedì a Brad Pitt e al regista Gus Van Sant di realizzare un biopic su suo marito Kurt Cobain.

"Non avrei mai lasciato che Brad interpretasse Kurt", ha detto Courtney Love, chiarendo che biopic in questione era un progetto diverso da Last Days, film di Gus Van Sant del 2005 ispirato al leader dei Nirvana, morto suicida nel 1994 all'età di 27 anni.

Courtney Love definisce la serie su Pamela Anderson "vile": "Lily James si vergogni, chiunque lei sia"

Courtney Love ha ammesso di sentirsi in colpa per il modo in cui ha reagito nei confronti di Brad Pitt anche se non ha cambiato idea riguardo al biopic.

"Non so se mi fido di te e non so se i tuoi film sono a scopo di lucro. Sono davvero ottimi film sulla giustizia sociale, ma...", ha detto la Love a Pitt. "Se non capisci me, in un certo senso non capisci Kurt, e non mi sento come te, Brad."

La Love ha aggiunto che vorrebbe fare un film su Kurt Cobain con qualcun altro, concludendo:

"Il mio amico Cameron Crowe mi ha detto che Brad Pitt è stato messo su questa terra per perseguitarmi per Kurt, cosa che va avanti dal '96".