Catwoman: perché Michelle Pfeiffer rifiutò il ruolo poi andato ad Halle Berry

Michelle Pfeiffer rifiutò il ruolo di Catwoman, poi andato ad Halle Berry, per una serie di motivo, alcuni personali, altri dovuti alle riprese di Batman - Il ritorno.

NOTIZIA di 19/10/2020

A Michelle Pfeiffer fu offerto il ruolo di protagonista in Catwoman ma l'attrice, che ricordava fin troppo bene il basso livello di comfort che caratterizzava il costume dai tempi delle riprese di Batman - Il ritorno, rifiutò le parte che in seguito fu affidata ad Halle Berry.

Halle Berry e Lambert Wilson in una scena del film Catwoman
Halle Berry e Lambert Wilson in una scena del film Catwoman

Halle Berry, infatti, ebbe non pochi problemi con il costume sin da quando lo provò per la prima volta, lamentandosi e dicendo che era troppo stretto e scomodo. Il costume stesso fu aggiustato molte volte durante le riprese, poiché il reggiseno di pelle indossato dall'attrice a volte cadeva.

La sexy Halle Berry in una scena del film Catwoman
La sexy Halle Berry in una scena del film Catwoman

In un'intervista dell'agosto 1995, la Pfeiffer ribadì il suo interesse per lo spin-off ma spiegò che le sue priorità sarebbero state messe in discussione in quanto l'attrice era ora una madre, aveva degli impegni inerenti ad altri progetti e non poteva sopportare l'idea di indossare di nuovo quel costume.

La produzione di Catwoman si congelò per sei anni con Ashley Judd destinata a recitare come protagonista nel 2001; alla fine anche l'attrice abbandonò il ruolo. In seguito Nicole Kidman fu presa in considerazione per il ruolo dopo che Judd aveva abbandonato il progetto. Infine, quando la Warner Bros. cancellò Batman vs Superman, lo studio decise di produrre rapidamente una nuova versione di Catwoman con Halle Berry.