Buongiorno, mamma!, Domenico Diele nel cast e la produzione risponde alle polemiche

Nel cast di Buongiorno, mamma! c'è anche Domenico Diele, condannato per omicidio stradale nel 2020: la produzione della fiction ha spiegato il perchè rispondendo alle polemiche.

NOTIZIA di 21/04/2021

C'è anche Domenico Diele nel cast della fiction Buongiorno, mamma!, in onda da stasera su Canale 5. Presenza che non poteva non sollevare polemiche, a cui la produzione è stata pronta a rispondere.

In una nota ufficiale diramata da Lux Vide si legge infatti: "In merito ad alcune richieste pervenute da organi di stampa, Lux Vide precisa che Domenico Diele è stato scritturato come attore da persona libera e non ancora condannato definitivamente a scontare la pena. La Costituzione Italiana sancisce il principio di non colpevolezza fino a definitiva sentenza di condanna, intervenuta in un momento successivo alle riprese della serie. Domenico Diele, inoltre, è un bravo attore ed è stato scelto perché ritenuto idoneo ad interpretare il ruolo. In ogni caso Lux Vide crede nel valore riabilitativo della pena previsto anch'esso dalla Costituzione italiana (art. 27, co. 3)".

Buongiorno, mamma!, la serie con Raoul Bova al via stasera su Canale 5: trama della prima puntata

Il perchè delle domande e della precisazione è presto detto: Domenico Diele nel 2017 è stato protagonista di un brutto fatto di cronaca. Nel mese di giugno di 4 anni fa l'attore è stato arrestato a seguito di un incidente nei pressi dell'uscita autostradale di Montecorvino Pugliano, in provincia di Salerno. In quell'occasione Diele, alla guida della sua auto, aveva investito e ucciso Ilaria Dilillo, 48 anni, morta sul colpo. Portato in ospedale a Salerno per tutti gli esami necessari, l'attore non solo era risultato positivo a oppiacei e cannabinoidi, ma anche privo di regolare patente, sospesa nei sei mesi precedenti.

Nel dicembre del 2020 la Cassazione si è pronunciata con una condanna definitiva per omicidio stradale, inizialmente fissata a 7 anni e 8 mesi di reclusione, poi ridotta in appello a 5 anni e 10 mesi.
Con il comunicato, la produzione di Buongiorno, mamma! (in cui l'attore interpreta il vicequestore Vincenzo Colaprico) ha voluto chiarire che Domenico Diele è stato scritturato prima della decisione della Cassazione.