Berlino 2022: il festival potrebbe slittare a giugno per via della variante Omicron

Circolano voci di un possibile slittamento dell'edizione 2022 della Berlinale alla tarda primavera, mentre il team organizzativo continua a lavorare a un'edizione in presenza.

NOTIZIA di 02/12/2021

Il team organizzativo di Berlino 2022 sta lavorando a un'edizione in presenza, ma l'arrivo della variante Omicron potrebbe scombinare i piani facendo slittare il festival alla tarda primavera.

Come anticipa Variety, mentre gli addetti ai lavori del festival hanno descritto il gruppo come "determinato" a realizzare un'edizione in presenza dopo l'edizione virtuale del 2021, comincia a circolare l'ipotesi di far slittare l'edizione 2022, prevista per il periodo compreso tra il 10 e il 20 febbraio, a giugno 2022. Un ritardo è considerato preferibile a un festival virtuale, secondo le fonti, cosa che Berlino ha fatto nel 2021 mentre la variante Delta dilagava in tutto il mondo.

Le voci su un potenziale slittamento di data hanno iniziato a girare questa settimana quando Medienboard, il fondo cinematografico e televisivo di Berlino, ha annunciato il rinvio della celebrazione annuale legata al festival. Questa settimana, anche gli European Film Awards di Berlino hanno anche annunciato che opteranno per una cerimonia digitale l'11 dicembre.

Berlino 2022: M. Night Shyamalan sarà il Presidente di Giuria

Un portavoce del Festival del cinema di Berlino ha dichiarato a Variety che l'evento e il parallelo European Film Market si stanno ancora preparando per un'edizione fisica. Per quanto riguarda il possibile rinvio a primavera, il portavoce ha affermato che questa opzione non sarebbe attualmente sul tavolo e ha aggiunto che i leader tedeschi dovrebbero riesaminare gli attuali protocolli sanitari del paese e stabilire regole più severe in settimana.

Il governo locale ha recentemente limitato al 50% la capienza del pubblico nelle sale da concerto e nei night club. Ha inoltre limitato l'accesso ai luoghi pubblici alle persone vaccinate e ai guariti come parte di nuove misure volte ad accelerare l'introduzione del vaccino e a frenare il numero di infezioni. Se i cinema dovessero rimanere aperti, il festival potrebbe svolgersi in presenza, anche se verrebbe ridimensionato l'elenco di ospiti internazionali. Diversi paesi hanno iniziato a implementare restrizioni di viaggio più severe per ridurre la diffusione di Omicron.

La Berlinale di quest'anno potrebbe anche vantare una selezione più ridotta di film, in parte a causa del fatto che una delle principali sale cinematografiche è in fase di ristrutturazione. Per il momento sono trapelate poche anticipazioni sui possibili titoli presenti nel programma della prossima edizione, in particolare di Fire di Claire Denis con Juliette Binoche e Vincent Lindon.