Berlino 2018: Figlia Mia di Laura Bispuri e l'ultimo Gus van Sant in concorso

The Bookshop di Isabel Coixet in Berlinale Special Gala.

Annunciati i primi titoli del concorso internazionale della 68° Berlinale. A rappresentare l'Italia sarà Figlia mia di Laura Bispuri, che torna in concorso a Berlino dopo l'esordio con Vergine giurata. Il film ruota attorno a Vittoria, bambina divisa tra due madri. Valeria Golino è Tina, madre amorevole che vive in rapporto simbiotico con la piccola, e Alba Rohrwacher è Angelica, una donna fragile e istintiva, dalla vita scombinata. Rotto il patto segreto che le lega sin dalla sua nascita, le due donne si contendono l'amore di una figlia.

Gus Van Sant sarà a Berlino con la sua ultima fatica, Don't Worry, He Won't Get Far on Foot, in cui Joaquin Phoenix interpreta il paralitico John Callahan. In Berlinale Special troviamo The Bookshop di Isabel Coixet.

Concorso

  • Don't Worry, He Won't Get Far on Foot - USA di Gus Van Sant

  • Dovlatov - Russia/Polonia/Serbia di Alexey German Jr.

  • Eva - Francia di Benoit Jacquot

  • Figlia mia - Italia/Germania/Svizzera di Laura Bispuri

  • In the Aisles - Germania di Thomas Stuber

  • Mein Bruder heißt Robert und ist ein Idiot - Germania di Philip Gröning

  • Mug - Polonia di Małgorzata Szumowska

Berlinale Special Gala

  • The Bookshop - Spagna/Regno Unito/Germania di Isabel Coixet

  • The Silent Revolution - Germania di Lars Kraume

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Berlino 2018: Figlia Mia di Laura Bispuri e...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Berlino 2018
News Film & Serie Foto Video
Berlino 2018: Isle of Dogs di Wes Anderson è il film di apertura
Vergine giurata: Alba Rohrwacher rinuncia al sesso per essere libera