Asia Argento: "Vorrei tornare a X-Factor, sono innocente"

Asia Argento si difende nel programma di Giletti tornando a ribadire la propria innocenza di fronte alle accuse di Jimmy Bennet e chiede di tornare a X-Factor.

NOTIZIA di 01/10/2018

Asia Argento si difende e scoppia a piangere, proclamandosi innocente, nell'ultima puntata della diatriba con Jimmy Bennett, che l'ha accusata di violenza sessuale ai suoi danni quando era ancora minorenne. L'attrice ha ribadito la sua non colpevolezza di fronte alle accuse, chiedendo di poter riavere il lavoro perso ingiustamente e tornare così a fare la giudice di X-Factor.

Ieri Asia Argento è apparsa nel programma di Massimo Giletti Non è l'Arena, su La7, per raccontare la sua versione dei fatti dopo che Giletti, la scorsa settimana, aveva ospitato l'intervista a Jimmy Bennett.

"La cosa che mi ha fatto più male è stata quella di essere chiamata pedofila. Io ho dei figli, quello è uno stigma che non auguro a nessuno. Per la morte di Anthony, per tutto quello che è successo, non so come riesco stare in piedi" ha confessato Asia Argento, visibilmente emozionata, nel corso della trasmissione. "Non sono sola, ho i miei figli che hanno sofferto tantissimo. Mio figlio ora sta vivendo negli Stati Uniti perché quando hanno iniziato a chiamarmi pedofila, prima che l'opinione pubblica iniziasse a cambiare idea su di me grazie a X-Factor, l'ho mandato dal padre. Avevo paura che subisse episodi di bullismo... non è un momento facile".

Asia Argento con Anthony Bourdain
Asia Argento con Anthony Bourdain

L'attrice cerca di proteggere il suo privato, ma anche il suo lavoro e quando Massimo Giletti le chiede cosa vorrebbe, la sua risposta è chiara: "Vorrei tornare a X Factor, tornare a fare il mio lavoro, perché i miei figli sono fieri di me, l'Italia mi vuole e non ho fatto niente di quello di cui sono accusata". Scatta così l'appello nei confronti di Sky affinché torni sulle sue decisioni e richiami la Argento nel team dei giudici di questa edizione. Ricordiamo che fino ad ora Sky ha mandato in onda le audizioni di X-Factor 2018, già registrate con Asia prima delle rivelazioni su Bennett. Se il network non cambierà idea, per le puntate live del talent, ci sarà un altro giudice al posto di Asia.

Nel corso dell'intervista condotta da Giletti, Asia Argento commenta le parole di Jimmy Bennett e confessa: "Mi ha fatto arrabbiare, ma mi ha fatto soprattutto pena. Perché mentre parlava i suoi occhi erano vitrei e non c'era nessuna espressione sul suo volto. L'ho visto come un bambino che poi non è riuscito a proseguire la sua carriera, un'anima persa". L'attrice, però, non ci sta e smonta le accuse di Bennett portando come prova della sua innocenza i messaggi che si era scambiata con il fidanzato Anthony Bourdain ("Lui ha deciso che sarebbe stato meglio pagare Bennett, io invece non volevo perché erano menzogne") e la relazione di una psicoterapeuta che l'ha seguita nel luglio 2013, qualche mese dopo l'incontro con Bennett, per aiutarla a superare il trauma: "Jimmy ha iniziato a baciarmi e toccarmi, non da bambino, da figlio, come lo vedevo io, ma come un ragazzo con gli ormoni impazziti. Questa cosa mi ha congelata. Lui mi è saltato addosso, mi ha messo sul letto, e con me ha avuto senza preservativo un rapporto completo. E' durato 2 minuti. Io non mi muovevo e non ho provato niente. Sconvolta, gli ho chiesto perché l'avesse fatto e mi ha detto che ero il suo desiderio sessuale da quando aveva 12 anni. Il mio errore" prosegue l'attrice - "è stato quello di voler normalizzare la situazione. In seguito Jimmy ha continuato a mandarmi su Snapchat (il social dove i messaggi si autodistruggono) immagini di lui nudo che si masturbava. Ero sconcertata, le ho mostrate anche a Anthony".

Dopo aver ricordato con commozione il compagno Anthony Bourdain, morto suicida a giugno ("Dopo la sua morte si è aperto un abisso, ho sentito la disperazione, il senso di colpa per non aver visto il suo dolore, lui non me l'aveva mai mostrato. Era lui che proteggeva me"), Asia Argento non risparmia dure accuse nei confronti di Rose McGowan e soprattutto della compagna Rain Dove, che ha reso pubblici i messaggi ricevuti dall'attrice italiana sull'accaduto con Bennet: "Sono persone affamate di denaro che non si fanno scrupolo degli altri esseri umani. E ho le prove di ciò che dico".

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!