Asia Argento: "Harvey Weinstein? Ecco perché ci abbracciava sul red carpet"

Asia Argento ha spiegato come mai ci sono tante foto in giro di Harvey Weinstein che abbraccia le attici sul red carpet alle premiere dei suoi film.

NOTIZIA di 14/10/2020

Asia Argento ha spiegato perché Harvey Weinstein abbracciava le attrici sul red carpet alle premiere dei suoi film. L'attrice, ospite del programma Ogni Mattina su TV8, ha rivelato che il produttore aveva un dossier su ognuna di loro e quella di posare insieme alle protagoniste dei film era una sua tattica per evitare possibili accuse.

il produttore Harvey Weinstein
il produttore Harvey Weinstein

Harvey Weinstein è attualmente in carcere dopo essere stato condannato a 23 anni di detenzione. Durante il processo per stupro e aggressione, l'ex capo della Miramax è stato al centro delle dichiarazioni di oltre 100 donne, soprattutto attrici, ma non solo, che hanno condiviso le proprie esperienze negative, le aggressioni e le violenze subite negli ultimi tre anni. Tra le attrici che accusano Weinstein c'e anche Asia Argento. L'attrice italiana oggi ha rivelato nuovi particolari agghiaccianti sulla personalità dell'ex produttore. Intervistata dal programma Ogni Mattina su TV8 ha spiegato il motivo per cui comprare in alcune foto con Weinstein sul red carpet: "Andava da tutte le sue vittime durante le prime dei film. Io me lo trovavo sempre e come me anche Angelina Jolie, Gwyneth Paltrow, Rosanna Arquette - ha detto Asia - Veniva alle prime dei nostri film per farsi la foto abbracciato a noi perché da pazzo e psicopatico aveva un modus operandi e sapeva che forse un giorno qualcuna di noi avrebbe parlato e quindi si era preparato tutti i dossier atti a screditarci qualora qualcuna di noi avesse avuto la malaugurata idea di dire la verità. Era molto bravo... come un serial killer".

L'attrice ha poi rivelato altri particolari su come Weinstein approcciava le sue vittime: "Dal 1978 il suo modus operandi era quello di uscire con l'accappatoio e una crema chiedendoci un massaggio. Data la sua stazza ci terrorizzava, soprattutto a noi giovani attrici. È stato lui che ha preso me non l'ho fatto per la carriera, infatti con lui non ho più lavorato".

Asia Argento parlò delle violenze subite dal produttore durante la cerimonia di premiazione del 71esimo Festival di Cannes, prima della premiazione alla Migliore Attrice, Asia dichiarò: "Volevo dirvi due parole. Nel 1997 sono stata violentata da Harvey Weinstein qui a Cannes. Avevo 21 anni e questo festival era il suo terreno di caccia. Voglio fare una previsione: Harvey Weinstein non sarà mai più accolto qui. Vivrà nella vergogna, respinto da una comunità cinematografica che un tempo lo ha accolto e ha coperto i suoi crimini. Anche stasera tra di voi ci sono alcuni accusati di crimini contro le donne, di comportamenti che non appartengono né a questo ambiente né a nessun ambiente in generale. Voi sapete chi siete. E soprattutto noi sappiamo chi siete, e non permetteremo più che la passiate liscia".