Armie Hammer esce dal cast di Billion Dollar Spy dopo le accuse di violenza sessuale

Il thriller Billion Dollar Spy non avrà più tra i suoi protagonisti Armie Hammer: dopo le accuse di stupro l'attore non reciterà nel film.

NOTIZIA di 30/03/2021

Armie Hammer ha perso un altro ruolo: l'attore non reciterà nel thriller Billion Dollar Spy, film che sarà diretto da Amma Asante. Il film, che vede Mads Mikkelsen tra i protagonisti, racconterà una storia ambientata durante la guerra fredda.

Billion Dollar Spy è il terzo progetto che avrebbe dovuto avere nel proprio cast Armie Hammer, recentemente coinvolto in uno scandalo sessuale. L'attore è stato licenziato dal cast di The Offer, film che racconterà il making of del capolavoro Il Padrino, e dal cast della commedia romantica Shotgun Wedding con star Jennifer Lopez.
L'attore, dopo la pubblicazione di messaggi dal contenuto esplicito che avrebbe inviato alle sue amanti e che svelerebbero le sue preferenze sessuali di natura violenta ed estrema, è attualmente accusato di aver violentato una donna chiamata Effie. Durante una conferenza stampa la giovane ha sostenuto di essere stata stuprata da Hammer nell'aprile 2017 e di essere stata inoltre picchiata e coinvolta in altri atti violenti senza il suo consenso. Gli avvocati dell'attore hanno respinto le accuse, tuttavia sul caso sta indagando la polizia di Los Angeles.

In Billion Dollar Spy Armie Hammer avrebbe dovuto interpretare una spia della CIA che stringe un legame con un ingegnere russo (Mikkelsen) mentre si trova a Mosca.