Aldo, Giovanni e Giacomo, nuovo film in arrivo: "Non vediamo l'ora"

Aldo, Giovanni e Giacomo hanno rivelato che stanno lavorando a un nuovo nuovo film che li vedrà nuovamente insieme; sugli schermi di Ultrapop Festival i tre hanno parlato anche del loro rapporto col cinema e il teatro.

NOTIZIA di 23/03/2021

L'inimitabile trio Aldo, Giovanni e Giacomo ha svelato che sta lavorando a un nuovo film che li vedrà protagonisti. Nella stessa occasione i tre hanno fatto un confronto tra cinema e teatro.

Aldo, Giovanni e Giacomo per Anplagghed al cinema
Aldo, Giovanni e Giacomo per Anplagghed al cinema

Nella diretta dei canali Twitch di Ultrapop Festival, il trio comico di Aldo Baglio, Giovanni Storti e Giacomo Poretti ha riscaldato i cuori dei fan: tutti e tre hanno svelato a Giuseppe Grossi e Luca Liguori che stanno lavorando ad un nuovo film.
Dopo Odio l'estate, i tre torneranno a lavorare insieme e lo faranno al cinema: "Lo vogliamo fare per bene, quindi vista la situazione ci vorrà qualche tempo. Ma non vediamo l'ora di farlo".

Ma oltre a questa notizia, il trio ha raccontato anche la propria opinione sulle differenze tra il cinema e il teatro: "coi film ti puoi permettere di fare soltanto piccoli cambiamenti, qualche battuta ma finisce lì" ha detto Aldo. "Quando lavori a teatro e devi stare via in trasferta e ti devi spostare per fare spettacoli, è una sofferenza... ma le risate e il divertimento al teatro... Ci sono dei momenti in cui ti diverti e senti che il pubblico si sta divertendo con te, ti sta davvero seguendo, al cinema questo non può capitare."

"Il cinema mi piace da sempre", ha detto Giacomo. "Mi piace la scenografia, la complessità delle riprese, quando ero più giovane avrei sempre voluto fare un film... ultimamente invece mi piace di più il teatro. È più semplice. L'unica cosa è che devi andare in giro, spostarti per fare gli spettacoli in tournée e io sono pantofolaio."

Per Giovanni, invece, il cinema è:"più affascinante rispetto al teatro, per via delle ambientazioni, i posti diversi, i set... Ma il teatro ha un'energia diversa e ti offre la possibilità di divertirti di più. Il teatro vive di improvvisazione, aspetti che uno faccia qualche strafalcione, una dimenticanza, questo il cinema non lo consente, è tutto già strutturato, puoi fare qualche battuta fuori dal copione, ma nulla di più. Il teatro ti permette di essere più folle. Ci sono state anche volte che qualche tecnico al teatro ci facesse qualche scherzo: i nostri tecnici erano molto simpatici e ti trovavi in situazioni improvvisate anche da loro. E il pubblico si divertiva perché era una cosa di quel momento, il teatro ti dà questo. Anche se dall'altro lato è una fatica immensa"

Aldo, Giovanni e Giacomo: tre uomini, qualche film e le ragioni di un grande successo

Se volete recuperare la replica della diretta, potete trovarla sul canale YouTube di UltraPop!