Signori si nasce 1960

N/D
4.1/5
La locandina di Signori si nasce

Signori si nasce è un film di genere Commedia del 1960 diretto da Mario Mattoli con Totò e Peppino De Filippo. Durata: 95 min. Paese di produzione: Italia.

Trama

La trama di Signori si nasce (1960). Nella Napoli di fine Ottocento, un nobile decaduto, dopo aver sperperato la propria parte di patrimonio, va dal fratello più avaro fingendo di aver ritrovato una figlia illegittima: cerca così di intenerirlo e di estorcergli un po' di soldi.

Cast

Totò Totò Ottone Degli Ulivi, detto Zazà
Peppino De Filippo Peppino De Filippo Pio Degli Ulivi
Delia Scala Delia Scala Patrizia
Carlo Croccolo Carlo Croccolo Battista
Riccardo Garrone Riccardo Garrone Enzo
Lidia Martora Lidia Martora Luisa
Luigi Pavese Luigi Pavese Bernasconi
Angela Luce Angela Luce Prassede
Nico Pepe Nico Pepe Binotti
Liana Orfei Liana Orfei Titì

Vai al cast completo di Signori si nasce

Curiosità e frasi celebri

Tutte le curiosità su Signori si nasce e le frasi celebri: ecco le cose curiose che potrebbero esser sfuggite allo spettatore.

Specifiche tecniche - Girato in: 35 mm.
Proiettato in: 35 mm.
Rapporto immagine: 2,35 : 1.
Colore: bianco e nero.
Formato audio: Mono.
Lingua originale: italiano.

  • Signori si nasce, e io lo nacqui, modestamente.

Accoglienza

Attualmente Signori si nasce ha ricevuto la seguente accoglienza dal pubblico:

Critica

Signori si nasce è stato accolto dalla critica nel seguente modo: su Imdb il pubblico lo ha votato con 7.1 su 10

Immagini e foto

Vai alla galleria completa

Home Video

dvd

Signori si nasce
2002 - Ripley's Home Video
Contiene 1 Ora e 32 Minuti di contenuti su 1 Disco.

Tutti gli home video

News e articoli

  • Totò, le 10 scene più divertenti dei suoi film, tra risate e curiosità

    Totò, le 10 scene più divertenti dei suoi film, tra risate e curiosità

    Dalla leggendaria lettera dei fratelli Caponi in "Totò, Peppino e la Malafemmina" alla scenetta en travesti di Totòtruffa '62, riscopriamo le scene più esilaranti che ci ha regalato il Principe de Curtis durante la sua straordinaria carriera insieme alle sue "spalle" come Peppino De Filippo.