Sbatti il mostro in prima pagina 1972

N/D
4.0/5
Sbatti il mostro in prima pagina: locandina originale

Sbatti il mostro in prima pagina è un film di genere Drammatico del 1972 diretto da Marco Bellocchio con Gian Maria Volonté e Laura Betti. Durata: 90 min. Paese di produzione: Francia, Italia.

Trama

La trama di Sbatti il mostro in prima pagina (1972). A Milano, una studentessa liceale viene violentata e uccisa. Il redattore capo di un grande quotidiano indipendente scatena una campagna contro un extraparlamentare accusandolo del delitto. Riuscirebbe ad incastrare il poveretto, grazie alle "rivelazioni" di una sua matura ed isterica ex amante, se un giornalista più scrupoloso non individuasse il vero colpevole.

Cast

Gian Maria Volonté Gian Maria Volonté Bizanti
Laura Betti Laura Betti Zigaina
Fabio Garriba Roveda
John Steiner John Steiner
Corrado Solari
Jacques Herlin Jacques Herlin Lauri
Carla Tatò Carla Tatò

Vai al cast completo di Sbatti il mostro in prima pagina

Curiosità e frasi celebri

Tutte le curiosità su Sbatti il mostro in prima pagina e le frasi celebri: ecco le cose curiose che potrebbero esser sfuggite allo spettatore.

Date di uscita e riprese - Sbatti il mostro in prima pagina è arrivato per la prima volta nelle sale italiane il 19 Ottobre 1972.
Le riprese del film si sono svolte in Italia.

Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

Dear Studios, Rome, Lazio, Italia
Milan, Lombardia, Italia

Accoglienza

Attualmente Sbatti il mostro in prima pagina ha ricevuto la seguente accoglienza dal pubblico:

Critica

Sbatti il mostro in prima pagina è stato accolto dalla critica nel seguente modo: su Imdb il pubblico lo ha votato con 7.4 su 10

Immagini e foto

Vai alla galleria completa

Home Video

dvd

Sbatti il mostro in prima pagina
2011 - Medusa
Contiene 1 Ora e 30 Minuti di contenuti su 1 Disco.

Tutti gli home video

News e articoli

  • Marco Bellocchio, il collezionista di sogni

    Marco Bellocchio, il collezionista di sogni

    Il Festival di Venezia rende omaggio domani ad uno registi contemporanei più importanti e originali con l'assegnazione del Leone d'oro alla carriera e la proiezione della nuova versione di Nel nome del padre.